Hacking Labs e Miniere urbane, rush finale per i lavori alla sede foto

Le associazioni riaprono all'ex Ceseca a Segromigno in Monte

Sono infatti in dirittura di arrivo i lavori di ristrutturazione per la nuova sede di Hacking Labs e Miniere urbane Aps all’ex Ceseca di Segromigno in Monte. Lavori che si sono protratti per un anno e mezzo con molte difficoltà, adesso le due associazioni si devono confrontare con le pratiche burocratiche contrattuali per trovare un giusto compromesso con l’amministrazione comunale di Capannori.

Bernardi Mirko, il presidente di Hacking Labs, auspica che l’amministrazione finalmente dimostri con “i fatti concreti la volontà di tagliare il traguardo per garantire i nostri servizi alle scuole e ai cittadini”.

“Nel periodo di lockdown – si spiega in una nota – le due associazioni hanno dimostrato le loro potenzialità riuscendo a preparare quasi 500 computer distribuiti a studenti e famiglie in difficoltà permettendo di svolgere la didattica a distanza. A Segromigno in Monte se l’amministrazione riuscirà a trovare una soluzione contrattuale tra le parti I cittadini usufruiranno gratuitamente di assistenza per creare email certificate, identità digitale spid, prenotazioni sanitarie cup, inoltre verranno organizzati corsi di informatica di base e professionali in quanto Hacking labs potrà investire nella struttura 20.000 euro più i non ancora pervenuti 5000 euro  del crowdfunding Circulari city pubblicato nel 2017 sulla piattaforma Eppela. Realizzeremo una sala informatica multifunzionale (aula studio, corsi di lingue sala riunioni e conferenze) che nello spirito altruista saranno condivise con le altre associazioni del territorio”.

“Il comune ha l’occasione di incrementare l’ormai indispensabile alfabetizzazione informatica dei suoi cittadini e completare il cerchio sulla politica del riuso con il trattamento dei potenziali rifiuti elettronici rendendo operativa Miniere Urbane Aps, facente parte del programma elettorale del sindaco Menesini – si spiega -. Nella sede attuale le associazioni non sarebbero in grado di dare il giusto supporto informatico alle scuole e studenti in caso di un nuovo lockdown. Miniere Urbane APS e Hacking Labs sono pronte e scalpitano per l’imminente apertura prevista per il prossimo 26 ottobre e ringraziano la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che ha permesso l’assunzione di 5 dipendenti a supporto dei volontari per affrontare al meglio il difficile futuro influenzato dall’emergenza sanitaria Covid. A Segromigno in Monte nasce un nuovo centro del riuso che va a completare il percorso fortemente voluto da Rossano Ercolini premio Goldman Prize nel 2013 del Centro Ricerca Rifiuti Zero Capannori, nasce un centro a disposizione e servizio delle associazioni e un centro informatico all’avanguardia a servizio di tutti i cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.