Porcari, non riapre il centro anziani

Decisione del Comune dopo l'incremento dei contagi

Resta chiuso il centro anziani di Rughi. Così ha deciso il sindaco Leonardo Fornaciari insieme all’assessore Lisa Baiocchi, dopo una attenta valutazione. Restano, invece, attivi i servizi a domicilio.

“Come vedete – ha spiegato il primo cittadino – i casi salgono. Salgono velocemente. Nei giorni scorsi abbiamo fatto un gran lavoro con gli uffici e con l’assessore Lisa Baiocchi per riaprire il nostro Centro Anziani di Rughi. Avevamo previsto nuove modalità di trasporto. Nuove modalità di presenza nei locali del centro. Non solo. Avevamo organizzato anche esami sierologici e tamponi per gli operatori e per i nostri anziani. Tutti negativi. Ecco che però a questo punto forse deluderò le aspettative sia dei nostri “nonni” che delle loro famiglie. La situazione è troppo dinamica. È troppo fluida. I nostri anziani sono la categoria fragile per eccellenza. Purtroppo ora vanno prese anche decisioni che sicuramente scontentano alcuni. Mi scuso con voi ma vanno prese. Il servizio sarà fatto dagli operatori del Centro che visiteranno a casa i nostri anziani. Spero di rivedere quanto prima i locali di Rughi pieni di persone ma ora no. Non ho intenzione di riaprire il centro diurno anziani perché riaprendolo non sarei tranquillo e andrei contro alla mia coscienza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.