Montecarlo, contributi per i rifiuti alle attività colpite dal covid19

Le utenze non domestiche interessate dalla chiusura della propria attività potranno presentare richiesta per la seconda rata 2020

A Montecarlo le utenze non domestiche interessate dalla chiusura della propria attività nel periodo dell’emergenza Covid-19, fino al 19 novembre, potranno presentare richiesta di contributo per il pagamento della seconda rata del primo acconto 2020 della tariffa corrispettiva dei rifiuti.

Il contributo sarà pari al 50 per cento della tariffa giornaliera come risultante dalla fattura del primo acconto 2020, al lordo di eventuali crediti/debiti di precedenti annualità, moltiplicata per i giorni di attività sospesa nel periodo marzo-aprile-maggio.

La modulistica è reperibile sul sito istituzionale del Comune, unitamente allo specifico avviso. Le domande dovranno essere trasmesse, preferibilmente, a mezzo Pec al seguente indirizzo: comune.montecarlo@postacert.toscana.it.

Scaduto il termine, gli uffici comunali preposti, in collaborazione con Ascit, ente gestore della tariffa corrispettiva, procederanno alla istruttoria delle domande; il rimborso sarà effettuato direttamente agli utenti in regola con i pagamenti del primo acconto 2020 – seconda rata, mentre per gli utenti morosi per tale rata, si provvederà al pagamento a favore di Ascit, per conto dell’utente moroso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.