Sostegno al commercio, Confesercenti plaude alle misure di Altopascio

Il commento sul fondo straordinario di 300mila euro: "Una risposta concreta che risponde a quanto richiesto dalle imprese"

Suolo pubblico, tassa sui rifiuti e sostegno al commercio tradizionale ancora in piena emergenza coronavirus. Questi i temi trattati nell’incontro avuto da Confesercenti Lucca, con il suo responsabile Daniele Benvenuti, e il sindaco di Altopascio Sara D’Ambrosio.

Un dialogo che non si è mai fermato con l’amministrazione comunale di Altopascio – spiega Benvenuti – e che dimostra la volontà di rispondere alle pressanti esigenze degli imprenditori per quanto di competenza dei Comuni. Al sindaco e alla sua giunta abbiamo ribadito la nostra massima disponibilità a mettere in campo anche strategie comuni alla luce di una situazione drammatica per tante piccole attività”.

Nello specifico sono stati trattati i temi del suolo pubblico e della tassa sui rifiuti. Ancora il responsabile area lucchese di Confesercenti Toscana Nord: “Per quanto riguarda le concessioni di tavoli e dehors dei pubblici esercizi, il governo ha prorogato la gratuità per coloro che avevano richiesto l’estensione della propria autorizzazione. Per gli ambulanti, invece, il periodo di esenzione del canone va dall’1 marzo al 15 ottobre. Con il sindaco D’Ambrosio abbiamo convenuto che nella tariffa 2021 sarà tenuto conto di chi ha già pagato la Tosap per quei sette mesi e mezzo e restiamo comunque in attesa anche di eventuali e ulteriori modifiche delle normative da parte del governo per capire se verrà recepita la nostra richiesta di prolungare la gratuità fino al 31 dicembre 2020. Nella malaugurata ipotesi che un’attività cessasse al 31 dicembre, in quel caso i soldi saranno restituiti direttamente”.

“Sulla questione Tari – spiega ancora Benvenuti – il Comune ha concesso una riduzione solo per le utenze non domestiche che avessero fatto domanda indicando il periodo di sospensione dell’attività. E comunque le tariffe sono rimaste invariate”.

La conclusione del responsabile area lucchese di Confesercenti Toscana Nord: “Abbiamo dato atto al sindaco D’Ambrosio del raddoppio della cifra messa a disposizione, attraverso un bando, per le imprese che hanno subito riduzioni dei propri incassi. Una risposta concreta che risponde a quanto richiesto proprio dalle imprese”.

“Il confronto con Confesercenti è positivo, così come lo è stato nei mesi scorsi – spiega il sindaco Sara D’Ambrosio – Abbiamo collaborato più volte nei mesi scorsi, anche quando abbiamo dovuto riorganizzare gli spazi per il mercato in base alle nuove regole sul distanziamento. La scorsa settimana abbiamo pubblicato il bando rivolto al commercio, alle associazioni, alle attività economiche più danneggiate dagli effetti del Covid: un bando da 300mila euro, per il quale è possibile partecipare fino al prossimo 16 novembre (tutte le info sono sul sito del Comune di Altopascio). Anche d’accordo con le associazioni di categoria e con gli stessi operatori del mondo del commercio, dello sport, della cultura e del turismo, ci siamo mossi per dare una risposta concreta. Con lo stesso obiettivo continueremo a confrontarci con Confesercenti e con il neo-direttore Daniele Benvenuti, al quale auguro un buon lavoro, per tenerci aggiornati e sviluppare misure efficaci per il nostro tessuto economico e produttivo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.