Scannerini: “Lockdown, si chiarisca la questione spostamenti per le famiglie con genitori separati”

La richiesta di chiarimento del consigliere provinciale di Forza Italia

“Nell’ordinanza regionale dello scorso 12 novembre, che chiariva alcuni punti relativi agli spostamenti nella Toscana arancione, il presidente Giani aveva per così dire autorizzato lo sconfinamento fra comuni alle persone separate o divorziate per ricongiungersi con i figli minorenni domiciliati dall’ altro genitore.Premesso che, ora che siamo diventati zona rossa, ci aspettiamo che questa linea non muti, ci teniamo a sollevare una questione: se la figlia o il figlio è invece maggiorenne, non ha comunque diritto a poter vedere il padre o la madre?”. Se lo chiede il consigliere provinciale di Forza Italia, Matteo Scannerini.

“Qui si parla di famiglia che – aggiunge -, anche se formalmente separata, nulla di diverso ha dalle altre. Per questo chiediamo a Giani non solo di riconfermare la normativa precedente, ma di integrarla prevedendo la possibilità per tutti i figli, minorenni e maggiorenni, di poter ricongiungersi in questo lockdown, con i loro genitori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.