Capannori, i lavori pubblici non si fermano: stadio, Artè e scuole nel piano del Comune

Investimenti sul territorio per circa 19 milioni di euro fino al 2023. Attesa anche per la rotatoria alla Madonnina

Viabilità, scuole, impianti sportivi, edifici pubblici, pubblica illuminazione, verde pubblico mobilità sostenibile. Sono questi i principali ambiti nei quali nei prossimi tre anni l’amministrazione Menesini realizzerà opere pubbliche. Il programma triennale dei lavori pubblici per il triennio 2021-2023 adottato dalla giunta e che presto sarà all’attenzione del consiglio comunale, prevede investimenti sul territorio per oltre 19 milioni di euro.

In particolare per il 2021 sono previsti 7 milioni e 210 mila euro di investimenti, di cui 2 milioni e 230 mila euro per le opere legate al Piu (progetti di innovazione urbana) per la riqualificazione del centro di Capannori, 3 milioni e 200 mila euro per la realizzazione di alcuni dei principali interventi strategici previsti nel mandato, e 1 milione e 780 mila euro per investimenti straordinari.

“Nonostante le difficoltà di questo momento siamo riusciti a tenere insieme un importante numero di investimenti sia per la realizzazione di nuove infrastrutture che offriranno nuovi servizi ai cittadini migliorando la qualità della vita, sia per progetti strategici del nostro mandato amministrativo e per opere straordinarie di cura del territorio – afferma l’assessore ai lavori pubblici, Davide Del Carlo – Tutto questo è stato possibile grazie alla grande capacità del nostro ente di intercettare risorse esterne e di riuscire a programmare e seguire contemporaneamente molti lavori. Gli interventi in programma nei prossimi tre anni saranno diffusi su tutto il territorio comunale, perchè il nostro obiettivo è riqualificare e migliorare ogni singola frazione”.

Nel dettaglio i lavori in programma nel 2021: Opere Piu (2 milioni e 230 mila euro): recupero e adeguamento funzionale dello stadio di Capannori (Cittadella dello sport) secondo lotto (1 e 335 mila euro); efficientamento energetico della caserma dei Carabinieri (200 mila euro); mobilità, illuminazione, riqualificazione percorsi ciclo-pedonali e riqualificazione della rete di pubblica illuminazione (325 mila euro); riqualificazione energetica e funzionale di Artè (370 mila euro).

Interventi strategici di mandato (3 milioni e 200 mila euro): realizzazione della rotatoria denominata ‘della Madonnina’ (480 mila euro); realizzazione nuova scuola secondaria di primo grado di Capannori e del liceo scientifico E.Majorana (2 milioni di euro); manutenzione, ristrutturazione, messa in sicurezza e abbattimento barriere architettoniche del palazzo comunale (720 mila euro).

Investimenti straordinari (1 milione e 780 mila euro): manutenzione straordinaria della viabilità comunale (350 mila euro); lavori di messa in sicurezza di alcune strade comunali mediante la realizzazione di tratti di nuovo asfalto (500 mila euro); manutenzione straordinaria del verde e nuove alberature (100 mila euro); dissesto idrogeologico e messa in sicurezza del territorio (150 mila euro); nuovi impianti e riqualificazione impianti a rete esistenti (fognature, acquedotto, metano) (100 mila euro); manutenzione straordinaria infrastrutture di pubblica illuminazione e semaforiche (130 mila euro); manutenzione straordinaria impianti tecnologici ed edifici pubblici (450 mila euro).

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.