Violenze durante il lockdown, a Capannori confronti sulle donne

Tante le iniziative per il fiocco bianco

Varie le iniziative promosse dal Comune insieme alla commissione pari opportunità in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Domani (25 novembre,) proprio nel giorno di questa ricorrenza alle 18 ad inizio del consiglio comunale, è previsto l’intervento dell’avvocata Simona Selvanetti membro della commissione Pari opportunità e referente del Centro antiviolenza Luna di Lucca che racconterà la situazione vissuta dalle donne in questo momento di lockdown.

Seguiranno gli interventi delle consigliere comunali che illustreranno l’attività portata avanti dalla commissione pari opportunità. A partire da domani prenderà il via anche la campagna Pane, amore e…non violenza, che oltre a Capannori coinvolge anche tutti i comuni della Piana di Lucca. A tutti i clienti che acquisteranno il pane presso una panetteria o un negozio di alimentari, a Capannori hanno aderito circa 50 attività, sarà consegnato un sacchetto di carta su cui è riportato lo slogan Per troppe donne la violenza è ancora pane quotidiano tradotto in cinque lingue.

Sul sacchetto sono anche riportati i numeri di telefono a cui rivolgersi in caso di bisogno.
Sempre il 25 novembre in occasione della campagna Onu ‘Orange day’, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, la fontana di piazza Aldo Moro e il Parco Pandora di Segromigno in Monte si illumineranno di arancione. Giovedì (26 novembre) alle 18, inoltre, si terrà una conferenza on line sul tema della violenza di genere nell’ambito della campagna ‘…questo non è amore’ promossa dalla polizia di stato. La conferenza sarà tenuta dall’ispettore superiore della polizia Massimo Sodini della divisione anticrimine della Questura di Lucca e potrà essere seguita sulla pagina Facebook del Comune.

“Con queste iniziative vogliamo sensibilizzare la cittadinanza sul fenomeno della violenza di genere e allo stesso tempo manifestare vicinanza alle donne vittime di violenza dicendo loro che non sono sole, ma che possono rivolgersi alle istituzioni preposte per essere aiutate – affermano l’assessore ai diritti, Serena Frediani e la presidente della commissione Pari Opportunità, Alice Pani-. In questo momento in cui, a causa dell’emergenza sanitaria, siamo costretti a trascorrere molto tempo in casa le problematiche relative alla violenza di genere tendono ad acuirsi per cui è importante più che mai mantenere alta l’attenzione su questo preoccupante fenomeno”.

Di seguito l’elenco dei negozi che hanno aderito alla Campagna ‘Pane, amore e..non violenza” suddivisi per frazione:
Camigliano: alimentari da Lima frutta, verdura, tabacchi, Lazzareschi Aimone; Lappato: panetteria Lo spuntino; Marlia: Alimentari Giomi Cristian, gastronomia enofood Il Davo, supermercato Despar, forno Stefani, Il nuovo fornaio, panificio Giorgi Lamberto, l’Orto di Luca; Matraia: alimentari Rocchi, panificio Bianchi; San Gennaro: alimentari bar Corno rosso; Segromigno in Monte: Caffè & Latte, panificio Martinelli, supermercato Sigma; Segromigno in Piano: alimentari Unti Anna Maria, eredi Mandoli alimentari, Lencioni ortofrutta; Borgonuovo: panificio Sorice Massimo; Capannori Centro: panificio Benvenuti, Forno di Andrea, gastronomia Marfisa, La bottega del pane, supermercato Penny; Lammari: forno Giampaoli, gastronomia Lencioni Angelo, macelleria gastronomia di Masini Giampaolo, panificio alimentari fratelli Masini, panificio Pardini, alimentari Di Ricco Paolo; Lunata: Dolce forno, Il Girasole, supermercato Penny; Tassignano: alimentari da Paccone, panificio Lazzeroni; Carraia: La bottega del pane; Castelvecchio di Compito: Alimentari Di Bene Giorgina; Colle di Compito: Il pane bono di Colle, alimentari macelleria Marcheschi ora Bertini; Guamo: supermercato Carrefour cooperativa agricola e di consumo, il forno di Andrea, La Pucia agraria alimentari; Massa Macinaia: alimentari Giometti, macelleria Cerri Franco; Pieve di Compito: antica bottega al Galli, frantoio sociale del Compitese; Pieve San Paolo: alimentari Il Cerro, panificio Della Santina; San Ginese di Compito: alimentari e mesticheria; S. Leonardo in Treponzio : supermercato Conad.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.