Riuso, via a Capannori la raccolta di ombrelli rotti

Primo contenitore al Frantoio sociale del Compitese. Terra di tutti li trasformerà in nuovi oggetti di uso comune

Proseguono le azioni dell’amministrazione Menesini per promuovere il riutilizzo di oggetti e materiali. In occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti il Comune in collaborazione con l’impresa sociale Terra di Tutti ha dato il via ieri (27 novembre) ad una raccolta di ombrelli rotti che, al momento, potranno essere conferiti in un apposito contenitore situato al Frantoio sociale del Compitese di Colle di Compito, ma che presto potranno essere portati anche alla sede comunale di piazza Aldo Moro e al polo culturale Artemisia, dove prossimamente saranno posizionati altri due  raccoglitori.

Contenitori più piccoli saranno installati anche negli esercizi commerciali del territorio interessati ad aderire a questa nuova iniziativa di economia circolare.  Il tessuto degli ombrelli sarà recuperato per confezionare grembiuli da cucina, borsette, coprisellini per bicicletta e portaoggetti, mentre le stecche verranno impiegate nell’ambito di laboratori di riuso.

“L’ombrello può sembrare un rifiuto di poco conto, invece ogni anno molti di questi oggetti vanno a finire in discarica o in impianti di incenerimento – spiega l’assessore all’ambiente Giordano Del Chiaro – Per questo motivo, in occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, insieme a Terra di Tutti abbiamo deciso di dar vita ad una raccolta dedicata agli ombrelli rotti in modo che i materiali con cui sono realizzati possano essere recuperati e riutilizzati. Un’altra nuova e concreta iniziativa che insieme ad altre di recente avvio fa parte del percorso verso Rifiuti Zero. La scorsa settimana abbiamo dato il via al progetto Focus che prevede la raccolta differenziata dei mozziconi di sigaretta  che saranno trasformati in substrato inerte, cioè una base biodegradabile per la coltivazione di piante ornamentali e di arbusti. In tema di riuso proprio ieri con la presentazione ufficiale ha preso il via il progetto europeo Reusemed al quale partecipiamo insieme ad altri soggetti di Spagna, Tunisia e Giordania e che ha come obbiettivo quello di promuovere e incoraggiare il riutilizzo dei rifiuti e la riparazione di oggetti”.

“La raccolta degli ombrelli rotti intende riportare l’attenzione sull’impatto dei rifiuti sull’ambiente – afferma Tonia Pierallini di Terra di Tutti – Tutti i cittadini con un semplice gesto possono contribuire a salvare dalla discarica questo materiale e a sostenere il sistema di economia circolare. Attraverso le abilità degli artigiani e dei sarti di Terra di Tutti lo scarto viene trasformato in un nuovo oggetto utile e bello”.

Gli esercizi commerciali interessati ad aderire a questa iniziativa possono inviare una mail all’indirizzo dire@terraditutti.it .

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.