Prevenzione e tracciamento, ok a mozione in Consiglio a Capannori

Il testo votato dalla maggioranza invita sindaco e giunta a una "scrupolosa azione di stimolo e controllo"

Nella seduta di venerdì scorso (18 dicembre) il consiglio comunale ha approvato una mozione presentata dal capogruppo del Pd Guido Angelini a nome della maggioranza sul tracciamento della malattia da coronavirus, tramite l’attività dei tamponi antigenici rapidi.

“Considerato che ad oggi, nella provincia di Lucca, nonostante il permanere di un livello assai elevato ma stabile dei positivi da coronavirus, la situazione sanitaria è sotto controllo e per quanto riguarda il Comune di Capannori, già fortemente impegnato, riteniamo che sia il momento di fare importanti passi in avanti con iniziative ed interventi volti a migliorare il contrasto al coronavirus”, sostiene la mozione.

“Per questo – prosegue la nota – ‘il consiglio comunale impegna il sindaco ad esercitare personalmente e tramite la conferenza dei sindaci una scrupolosa e puntuale azione di stimolo e controllo riguardo alle attività di prevenzione, diagnosi, terapia e riabilitazione nei confronti della malattia da coronavirus, esercitate dall’azienda sanitaria Usl nordovest della Regione Toscana, operante sul nostro territorio e a supportare attraverso l’intervento della protezione civile, l’attività di esecuzione dei tamponi antigenici rapidi da parte dei medici di medicina generale operanti sul nostro territorio. Tale intervento di supporto andrà messo in atto nel caso si concretizzasse la reale necessità di un ampliamento dell’offerta di tamponi e dovrebbe essere concordato nei dettagli con i medici interessati”.

La mozione, inoltre, “impegna il sindaco ad intervenire nelle sedi opportune per valorizzare il lavoro che le Usca, in collaborazione con i medici di medicina generale, stanno svolgendo nella presa in carico dal punto di vista sanitario dei casi Covid positivi presenti sul nostro territorio e al contempo auspica che per un monitoraggio maggiormente efficace ed anche autogestito dal paziente, l’azienda sanitaria provveda a fornire gratuitamente a tutti gli ammalati di Covid un saturimetro”.

La mozione è stata approvata con i voti favorevoli della maggioranza e l’astensione di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Movimento 5 Stelle. La Lega non ha partecipato al voto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.