Rifiuti, pronto il centro di raccolta di Altopascio: sarà attivo dal 7 gennaio foto

Si trova in località Cerro e sarà operativo dal lunedì al sabato. Nel 2021, proprio lì vicino, verrà realizzata l'isola ecologica vera e propria: "Ci avviciniamo sempre più alla strategia zero rifiuti"

Un regalo di Natale speciale per i cittadini di Altopascio, con il comune che guarda verso il futuro sull’importante tema dei rifiuti. Aprirà il 7 gennaio 2021 il nuovo centro di raccolta della cittadina del Tau. La struttura, realizzata da Ascit Servizi Ambientali Spa, sarà a disposizione delle utenze, che, dopo oltre 10 anni dall’attivazione del servizio porta a porta, potranno finalmente conferire sul territorio comunale i rifiuti ingombranti, senza doverli portare nelle stazioni ecologiche presenti in altri comuni.

Il centro di raccolta si trova in località Cerro, in via della Fossetta 41/43, proprio vicino a dove, nel 2021, verrà realizzato il centro di raccolta vero e proprio di Altopascio, finanziato dal Comune e dalla Regione Toscana, per un totale di 680mila euro.

Altopascio, ok al progetto esecutivo per l’isola ecologica

Per questo intervento è stato già approvato il progetto esecutivo, il passaggio successivo è ora quello di procedere con la gara d’appalto per dare il via ai lavori, che consentiranno all’amministrazione comunale di costruire l’isola ecologica di Altopascio, lì dove un tempo sorgeva l’inceneritore.

Altopascio, giù ex inceneritore: arriva isola ecologica

La nuova struttura, che si trova in un immobile preso in locazione da Ascit, è stata presentata questa mattina (23 dicembre) dal sindaco Sara D’Ambrosio, dal vice-sindaco e assessore all’ambiente Daniel Toci, dal vicepresidente di Reti Ambiente Maurizio Gatti, dal consigliere Francesco Cersosimo e dal direttore Ascit Roger Bizzarri.

Centro di raccolta rifiuti Altopascio

“Il centro di raccolta temporaneo che oggi apriamo – spiega il sindaco Sara D’Ambrosio – ci permette di offrire un servizio essenziale ai cittadini e alle imprese del nostro territorio, che dal 7 gennaio non dovranno più recarsi in altri comuni per conferire rifiuti ingombranti e rifiuti speciali (Raee compresi). In questo modo, in attesa di realizzare, al posto dell’ex inceneritore di Altopascio, la nuova isola ecologica vera e propria, l’utenza potrà prendere l’abitudine di questo servizio, che fa parte dell’obiettivo più grande: svolgere una corretta raccolta differenziata, portare a recupero la maggior parte dei rifiuti prodotti (quelli ingombranti compresi), dare nuova vita ai materiali e avvicinarci sempre più alla strategia zero rifiuti. L’isola ecologica, infatti, rappresenta un’infrastruttura importante per il sistema di raccolta porta a porta: Altopascio lo ha attivato anni fa senza poter contare sulla presenza di un centro di raccolta sul territorio, ecco perché noi stiamo colmando un evidente ritardo”.

Centro di raccolta rifiuti Altopascio

Sulla stessa lunghezza anche l’assessore all’ambiente Daniel Toci, che ha evidenziato il grande lavoro svolto in questi anni dall’amministrazione sul tema rifiuti aggiungendo che “questa area di Altopascio diventa sempre più la zona del paese dedicata ai servizi ambientali. Qui si trova il depuratore per le acque gestito da Acque Spa, qui oggi prende vita la struttura di Ascit, che funzionerà anche da centro di raccolta, sempre qui, nel 2021, sorgerà l’isola ecologica vera e propria. Questa area rappresenta una delle porte di accesso al paese, risulta ben servita per quanto riguarda la viabilità, si trova in una zona che non crea disagi alla popolazione e non deturpa il paesaggio e il patrimonio storico-artistico. I materiali saranno conferiti all’interno delle strutture, non ci sono odori né rumori. Il centro di raccolta, inoltre, fa parte anche di quella battaglia più ampia che conduciamo da oltre 4 anni con la pratica incivile dell’abbandono dei rifiuti sul territorio, oltre che un passo decisivo per migliorare sempre di più i livelli di raccolta differenziata. A questo proposito, infatti, sempre con Ascit sono anni che conduciamo interventi di sensibilizzazione e informazione nei confronti delle utenze domestiche e non domestiche: un lavoro che ci consente oggi di vedere sensibilmente migliorate le percentuali della raccolta differenziata”.

Il report ufficiale arriverà il prossimo anno, ma si stima che nel 2020 la raccolta differenziata ad Altopascio abbia superato il 65%, con un incremento di circa il 2,8% rispetto al 2019.

“L’apertura dell’isola ecologica di Altopascio – aggiunge Gatti – si inserisce perfettamente all’interno del piano industriale di Retiambiente, dal 1 gennaio 2021 il gestore unico del servizio integrato di raccolta e smaltimento dei rifiuti per l’Ato Toscana Costa, che privilegia l’apertura di isole ecologiche/centri di raccolta ad integrazione della raccolta porta a porta dei rifiuti per raggiungere gli obiettivi prefissati di raccolta differenziata e recupero di risorse. Aggiungo un dettaglio: questa è la prima isola ecologica a nome del gruppo Retiambiente”.

“Il centro di raccolta rappresenta un investimento di circa 230mila euro – spiegano Bizzarri e Cersosimo – e avrà funzione di isola ecologica per i cittadini e centro di raccolta per Ascit. La struttura è stata calibrata al suo interno in maniera ‘flessibile’, in modo tale che possa trasformarsi velocemente qualora dovessero cambiare le esigenze di raccolta. Con la sua superficie complessiva di 4mila metri quadrati di cui mille coperti, s candida a diventare un polo tecnologico importante”.

Sul tema dei rifiuti si guarda già al futuro: c’è infatti l’idea di dar vita ad un meccanismo premiante per la raccolta dei rifiuti dei cittadini, che potranno ricevere piccoli sconti in bolletta o buoni acquisto da spendere nei negozi del comune di Altopascio. Il progetto è work in progress.

I dettagli del progetto

Dal 7 gennaio 2021 i cittadini e le aziende di Altopascio potranno conferire al nuovo centro di raccolta i rifiuti ingombranti in generale, i rifiuti misti da costruzioni e demolizioni, carte e cartone, neon e lampade fluorescenti, frigoriferi e condizionatori, batterie al piombo, pile alcaline, televisori e monitor, apparecchiature elettriche, i toner esauriti. Sempre qui, inoltre, sarà possibile ritirare i sacchetti, i mastelli e i bidoni carrellati per la raccolta differenziata e il composter per l’umido organico, a disposizione di chi ha orti e giardini.

Gli orari del centro di raccolta. Il centro di raccolta, aperto dal 7 gennaio 2021, seguirà i seguenti orari: lunedì, martedì e giovedì dalle 8 alle 13; mercoledì e venerdì dalle 12,30 alle 17; sabato dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 17.

Centro di raccolta rifiuti Altopascio

Le regole di accesso al centro di raccolta. L’utilizzo dell’impianto è consentito solo ai cittadini residenti nel comune di Altopascio, con ingresso massimo di due utenti alla volta previa autorizzazione. Ci sarà un percorso guidato: l’accesso è consentito a utenze domestiche e installatori, rivenditori e riparatori di apparecchiature elettroniche ed elettriche con sede sul comune di Altopascio o che abbiano ritirato materiale da utenze domestiche del comune di Altopascio.

Altri servizi. Ascit mette a disposizione dei cittadini anche il servizio di ritiro degli ingombranti direttamente a casa, chiamando il numero 800146219 (dal lunedì al sabato dalle 8 alle 14). È operativo il servizio Acchiapparifiuti, che consente ai cittadini di segnalare in tempo reale ad Ascit i rifiuti abbandonati presenti sul territorio: per farlo basta inviare un semplice messaggio Whatsapp al numero 348.6001236, indicando Altopascio+l’indirizzo/località dove si trova il rifiuto abbandonato. Gli operatori di Ascit prendono in carico la segnalazione entro 24 ore lavorative e intervengono nel giro di poco.

Per ulteriori informazioni: Ascit, 0583436311; comune di Altopascio, 0583216455.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.