Infiltrazioni d’acqua al cimitero di via Sbarra, insorge l’opposizione foto

Il consigliere Della Nina (La Porcari che vogliamo): "Comune sapeva ma non è intervenuto"

Grave problema di infiltrazioni al cimitero di via Sbarra a Porcari. A denunciare la situazione è il consigliere comunale Massimo Della Nina del gruppo La Porcari che vogliamo.

“Nei giorni scorsi, a seguito della segnalazione di un cittadino, mi sono recato – spiega il consigliere Della Nina – al cimitero di via Sbarra, verificando personalmente come all’interno delle tombe a terra di più recente realizzazione, si siano verificati gravi problemi di infiltrazione di acqua. La questione mi ha subito preoccupato perché l’acqua presente nei loculi ancora vuoti è di quantità importante e la cui origine non è riconducibile a precipitazioni atmosferiche. Tutti questi fatti mi hanno spinto a segnalare immediatamente al Comune tale incresciosa situazione”.

“L’ente – prosegue Della Nina – mi ha fatto sapere che è a conoscenza della situazione e che gli uffici competenti stanno approfondendo il tutto. La risposta ricevuta mi ha lasciato però alquanto perplesso, se non altro perché le tombe allagate sono quelle realizzate nel 2015, quindi ho difficoltà a comprendere come il Comune venga a conoscenza di questi gravi problemi di infiltrazione solo oggi e cioè a distanza di cinque anni dalla loro ultimazione”.

“D’altro canto – prosegue il consigliere – se invece l’ente comunale fosse a conoscenza da tempo della situazione, sarebbe altrettanto incomprensibile come non sia nel frattempo intervenuto. Ricordo che un cimitero è un luogo particolarmente sensibile per tutti, quindi chiedo che si faccia immediata chiarezza su quello che è avvenuto e che si intervenga prontamente, per garantire ai nostri cari defunti un degno luogo di sepoltura“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.