Cambia l’ordine del giorno, l’opposizione abbandona il Consiglio a Capannori

Bruno Zappia (Lega): "Invece di parlare dei problemi del paese, si parlava di Trump e dell'America"

Durante la seduta di ieri (20 gennaio) del consiglio comunale di Capannori, l‘opposizione ha abbandonato la video-conferenza: “La seduta di ieri sera del consiglio comunale in video conferenza, ha caratterizzato una delle pagine più buie della storia del civico consesso – afferma Bruno Zappia del gruppo Lega -. Il presidente del consiglio a dir poco imbarazzante ridotta a cane da guardia della maggioranza. Dopo alcune interpellanze ha permesso alla maggioranza di cambiare l’ordine del giorno, per poter discutere una mozione presentata pochi giorni prima, tralasciando le mozioni presentate dall’opposizione, mozioni, (più di 100) alcune non discusse da inizio legislatura, favorendo la mozione per parlare della questione di Trump e di quello che sta succedendo in America“.

“A questo punto abbiamo abbandonato il consiglio. Ormai la maggioranza ci ha abituato a discutere mozioni che riguardano la Turchia, l’uccisione di George Floyd in America e di Trump. Ma dei problemi dei cittadini di Capannori non ne vogliono nemmeno sentire parlare, del parcheggio in via Centoni a San ginenese promesso e mai realizzato, della caserma dei carabiniere di Capannori il cui tetto necessita di manutenzione  (è di eternit materiale pericoloso per la salute), di via Carraia Parezzana dove passano i tir ad alta velocità e delle strade che sono piene di buche, dei momenti difficili dovuti alla pandemia. L’amministrazione non solo non ne vuol parlare e sapere ma cerca di mettere il bavaglio alle opposizione”, conclude Zappia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.