Capannori, opposizione: “Mozione su Trump, dibattito inutile e ridicolo”

I gruppi di minoranza: "Ordine del giorno modificato piuttosto che affrontare le innumerevoli criticità del Comune"

“Più di cento atti in calendario, alcuni dal 2019. Mozioni ed interrogazioni che riguardano il territorio, i problemi, le criticità di Capannori. Al loro interno si propongono soluzioni, si elaborano strategie e si espongono visioni per il futuro del nostro Comune. Di fronte a questa mole di lavoro arretrato la maggioranza di sinistra che fa? Chiede inversione dell’ordine del giorno per discutere una mozione, protocollata la scorsa settimana, su Trump e i fatti accaduti a Washington lo scorso 7 gennaio”.

Parole aspre quelle che arrivano dai gruppi di opposizione del Comune di Capannori in merito al consiglio comunale che si è svolto nella giornata di ieri (20 gennaio).

“Ovviamente – scrivono i gruppi – non ci siamo prestati a questa pantomima. Siamo venuti via da un’aula, oramai declassata ad una stanza da gioco, nella quale si preferisce umiliare l’opposizione, dimostrando a tutti di poter invertire l’ordine del giorno a piacimento, piuttosto che affrontare le innumerevoli proposte e le indicazioni di criticità di quest’ultima. Meglio utilizzare una vicenda estera come strumento per attaccare il centrodestra italiano, piuttosto che concentrare il dibattito sulle questioni locali”.

“Come è possibile che, di fronte alla più grande crisi sanitaria, economica e politica del paese dal post dopoguerra, si preferisca improvvisare un processo internazionale in una sede consiliare assolutamente incompetente in materia? – prosegue tutto il Centrodestra – Perché sprecare tempo, risorse economiche e infrastrutture pubbliche locali per sindacare su atti interni agli Stati Uniti d’America? Ebbene a Capannori succede anche questo”. 

Crediamo che, indipendentemente dalle idee, i capannoresi meritino di meglio dal loro Comune – concludono i gruppi – Un consiglio che sia tale. Consiglieri che investono il loro tempo nel loro ascolto, nel riportare e nel risolvere i numerosi problemi che si presentano sul territorio all’interno delle loro sedi competenti. Occupare il consiglio locale con un dibattito su Capitol Hill è assolutamente inutile, oltreché ridicolo”.   

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.