Quantcast

A Capannori verso una piattaforma di e-commerce di prossimità

Il Comune a fianco delle imprese per aiutare lo sviluppo delle attività commerciali del territorio

È iniziato il percorso per la realizzazione di una piattaforma di e-commerce di prossimità. Nei giorni scorsi l’assessore alle attività commerciali, Serena Frediani ha avuto un confronto su questo nascente progetto di commercio on line con i rappresentanti delle associazioni di categoria, Confcommercio e Confesercenti e dei Centri commerciali naturali del territorio dal quale è emersa la disponibilità a creare una piattaforma di e-commerce locale: una vetrina virtuale delle attività commerciali capannoresi appartenenti a tutte le categorie merceologiche per favorire la vendita e l’acquisto di prodotti tramite internet, anche con la eventuale possibilità di consegna a domicilio.

“Si tratta di un progetto importante che vuole aiutare lo sviluppo delle attività commerciali del nostro territorio dando loro la possibilità di migliorare l’incontro tra domanda e offerta ed intercettare così anche nuova clientela – spiega l’assessore al commercio, Serena Frediani – Uno strumento innovativo per la nostra realtà commerciale che intende anche rendere i nostri negozi competitivi rispetto alle grandi piattaforme dell’e-commerce. L’emergenza sanitaria ha dimostrato l’importanza di creare nuove forme di commercio come dimostrato dal successo dell’iniziativa Natale con i tuoi… negozi con la quale è stato dato un sostegno concreto al servizio di consegna a domicilio dei regali natalizi e alla promozione dei prodotti proposti dai negozi aderenti su un apposito mini sito internet ed una pagina facebook creando una vera e propria vetrina virtuale”.

Crediamo che forme complementari al commercio tradizionale debbano essere sviluppate al di là dell’emergenza sanitaria – prosegue Frediani – perché il diffuso utilizzo di internet ha cambiato le abitudini e i modi di acquisto dei consumatori e crediamo che tali forme debbano essere di natura locale, in modo da supportare tutte le attività di un territorio e creare nuove possibilità occupazionali. L’e-commerce non può certo sostituire il commercio tradizionale che ha tra i suoi punti di forza la relazione umana, il presidio della comunità e il servizio di prossimità, ma può affiancarlo in modo efficace. Tra un paio di settimane si svolgerà un incontro con tutti i commercianti del territorio per verificare la loro disponibilità ad aderire a questo nuovo progetto di e-commerce di prossimità. Da parte nostra diamo fin da ora la piena disponibilità a sostenerlo anche prevedendo un contributo per la sua realizzazione”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.