Dai Fratres ‘Alberto Tintori’ una donazione per l’Asd Montecarlo

Gesto di solidarietà dall'associazione verso una realtà in difficoltà per l'emergenza Covid

Anche quando lo sport deve trovare una pausa come in questi tempi di emergenza sanitaria, non si ferma la voglia di guardare avanti, sono quindi assai importanti gli stimoli, le spinte ad andare oltre. È proprio con questa serenità, un piccolo gesto ed allo stesso tempo un segnale forte, che Asd Montecarlo Calcio, insieme ad altre due realtà sportive del territorio ha ricevuto, nei giorni scorsi, un importante contributo economico da parte del Gruppo Donatori Sangue Fratres Alberto Tintori di Montecarlo.

L’iniziativa, che fa seguito ad altre del genere operate in passato sul territorio da parte della Fratres di Montecarlo, si prefigge di dare sostegno all’attività sportiva ed ai suoi praticanti intesa come un bene ed un valore aggiunto alla vita quotidiana, nella quale la Asd Montecarlo Calcio lavora per i bambini e ragazzi cercando di far trovare loro – e di riflesso alle proprie famiglie – un ambiente sereno e accogliente, dove con la pratica del calcio sono fortemente stimolati ad una sana socialità e integrazione.

Una donazione quest’anno particolarmente rilevante, considerando il particolare momento economico ed anche sociale che stanno attraversando le società sportive a causa dell’emergenza epidemiologica che di fatto ne ha bloccato l’attività agonistica, consentendo soltanto gli allenamenti individuali, anche essi purtroppo non sviluppati con continuità a causa dei periodi di chiusura previsti dai protocolli sanitari.

“Onorati e lusingati per il gesto – commenta il presidente dell’Asd Montecarlo Calcio, Giacomo Carrara – e con esso si ribadisce l’unione di intenti, quella cioè di operare per il bene del territorio: la Fratres nella nobile attività della donazione del sangue, e noi con lo sport, con il quale cerchiamo di trasmettere ai ragazzi valori importanti, certamente anche facendo saper loro cosa vuol dire donare il sangue. Sport e salute rappresentano da sempre un binomio perfetto quindi, chi meglio degli sportivi può rappresentare il prototipo ideale di donatore di sangue?”.

“Un piccolo ma, crediamo, significativo sostegno – ha commentato Marco Pallini il presidente della Fratres Alberto Tintori di Montecarlo – per portare avanti l’importante messaggio dello sport ai ragazzi, soprattutto, per i quali deve essere in primis un maestro di vita”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.