Capannori, il Comune ha istituito l’osservatorio di rinascita ambientale

Darà un supporto tecnico-scientifico all'ente sui temi legati alla qualità dell'aria e al cambiamento climatico

L’amministrazione Menesini ha istituito un Osservatorio comunale ambientale denominato Osservatorio di rinascita ambientale (Ora – green office) che avrà come finalità principale quella di dare un supporto tecnico-scientifico all’amministrazione sui temi legati alla qualità dell’aria e al cambiamento climatico, con particolare riferimento alla concentrazione di polveri sottili in atmosfera. Fenomeno particolarmente presente sul territorio, in ragione anche delle condizioni geografiche peculiari che determinano, nel periodo invernale, frequenti superamenti del livello medio giornaliero di concentrazione consentito dalle norme vigenti in materia.

Altra importante finalità del nuovo organismo, istituito recependo un indirizzo del consiglio comunale, è quella di attivare un percorso di partecipazione e sensibilizzazione della comunità sulle sfide ambientali che è prioritario affrontare nei prossimi anni. Dell’osservatorio possono far parte associazioni ambientaliste, singoli cittadini, università, istituti scolastici, professionisti, imprese, gruppi informali, che hanno come obiettivo l’idea e la volontà di tradurre l’interesse nelle tematiche ambientali legate al cambiamento climatico in azioni concrete sul territorio comunale. L’osservatorio per svolgere al meglio le sue funzioni si interfaccerà con l’Ufficio ambiente comunale e con gli enti istituzionali del settore come Arpat, Asl e Cnr. Al suo interno avrà un coordinamento composto da tre figure, tra cui un coordinatore, con specifiche competenze tecnico-scientifiche e tra i suoi organi un’assemblea composta da tutti gli aderenti.

Il miglioramento della qualità dell’aria nella Piana di Lucca e la lotta al cambiamento climatico sono priorità strategiche della nostra amministrazione che è quanto mai urgente affrontare per assicurare un ambiente più sano e migliori condizioni di vita per la nostra comunità – spiega l’assessore all’ambiente, Giordano Del Chiaro – Di qui la necessità di attivare un nuovo percorso, ad integrazione di quanto già fatto finora, che dia vita ad una potenziata strategia di sostenibilità ambientale per la riduzione delle emissioni sul territorio comunale, con l’avvio di un piano quinquennale per il miglioramento della qualità ambientale, che si concentrerà su quelle che i dati scientifici individuano come principali fonti di inquinamento: riscaldamento domestico, mobilità ed emissioni delle attività produttive”.

“L’osservatorio di rinascita ambientale – dice l’assessore – rappresenta un innovativo ed importante strumento di questo percorso. La sua funzione sarà quella di  assicurare assistenza tecnico-scientifica alle azioni da intraprendere e di assolvere a compiti di monitoraggio delle misure messe in campo e dei passi avanti compiuti, anche attraverso le analisi dei dati forniti dagli enti preposti. Accanto a questo – prosegue Del Chiaro – l’osservatorio mira a favorire la partecipazione di tutta la comunità per affrontare in modo più forte e incisivo le sfide ambientali che abbiamo davanti e il diffondersi di una rinnovata sensibilità ambientale, che porti ad un ripensamento dei nostri stili di vita. L’obiettivo, insomma, è anche quello di  rendere i cittadini promotori dal basso, di un cambiamento civile e sociale verso la sostenibilità delle scelte quotidiane ed in linea con il Green New Deal promosso dall’Unione Europea e raccogliendo il fermento internazionale verso una transizione ecologica”.

Organo decisionale dell’osservatorio è l’assemblea composta da tutti i suoi membri. All’assemblea spetta definire e deliberare gli orientamenti generali e le iniziative da attuare; avanzare proposte agli enti pubblici, con particolare riferimento all’amministrazione Comunale di Capannori, concorrendo alla definizione degli obiettivi e dei programmi in materia di impulso, promozione e valorizzazione delle tematiche ambientali nella loro globalità; collaborare con soggetti istituzionali e sociali che abbiano stesse finalità; eleggere i membri del coordinamento e il coordinatore; verificare l’andamento dell’Osservatorio; segnalare eventuali criticità in materia di riduzione delle emissioni clima-alteranti; monitorare le azioni intraprese. Il coordinamento, composto dal coordinatore e da ulteriori 2 componenti con garanzia di equa rappresentanza al suo interno dei membri dell’assemblea, resta in carica due anni ed è l’organo esecutivo che traduce in programmi e strategie operative le indicazioni dell’assemblea.

Nei prossimi giorni sarà pubblicato sul sito web del Comune un avviso con le indicazioni per aderire all’osservatorio, che avverrà inviando una mail all’indirizzo osservatorio.ambientale@comune.capannori.lu.it indicando i propri dati e il proprio recapito.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.