Casa del lupo, i comitati: “La vasche di depurazione siano coperte”

Appello del coordinamento ai sindaci della Piana

“Dopo un’attesa durata decenni finalmente i lavori di ammodernamento del depuratore di Casa del Lupo sembrano avviarsi verso la dirittura finale. Quando entreranno a regime le nuove vasche di depurazione sicuramente l’intera Piana ne trarrà un enorme beneficio sotto molti punti di vista”. Lo scrive, in una lettera aperta ai sindaci della Piana, il coordinamento dei comitati di Capannori, Paganico, Tassignano Colognora.

“Un beneficio ambientale – si legge nella missiva – derivante dalla cessazione di decine di sfioratoi che dalle condotte delle fognature riversano direttamente nei fossi e canali della Piana migliaia di metri cubi di liquami civili e industriali non depurati. Un beneficio per molte aziende che fino ad ora avevano grosse difficoltà a scaricare a causa di un depuratore sottodimensionato. Un miglioramento nella qualità di vita di tutti gli abitanti dei paesi limitrofi che a fasi alterne in ragione dei venti che spiravano, venivano ammorbati dai miasmi che dalle vasche si sprigionavano”.

“Per non parlare – aggiungono i comitati – del pessimo biglietto da visita che le emissioni odorigene rappresentavano per tutti i turisti in arrivo da diverse parti di Europa per venire a soggiornare nelle ville e agriturismi delle nostre colline. Soddisfatti per i risultati raggiunti e per tanti anni da noi invocati, ma perplessi per il fatto che tali lavori inspiegabilmente non prevedano la copertura delle vasche di depurazione, ci rivolgiamo al Consiglio di amministrazione di Aquapur e ai Sindaci di Capannori e Porcari affinché queste vengano realizzate. Un lavoro di serio ammodernamento che ha comportato un impegno di spesa di oltre 14 milioni di euro non può certo prescindere dal completare questa fase rischiando di vanificare gli sforzi fatti fin ora. Il limitato costo supplettivo oltre a rappresentare un importante investimento nella tutela dell’ambiente e della qualità di vita, può certamente essere sopportato grazie al cospicuo risparmio di oltre 4 milioni di euro avvenuto a seguito della gara di appalto dei lavori. Fiduciosi aspettiamo un pubblico pronunciamento che metta fine ai dubbi insorti tra le nostre popolazioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.