Benigni e Pellegrini: “Le piste ciclabili non tolgano posto ai parcheggi”

I consiglieri comunali di minoranza contestano il progetto

“Arrivano le piste ciclabili nel centro di Capannori, previste nel progetto di innovazione urbana che interessa la frazione capoluogo e le aree limitrofe. Peccato, però, che le piste ciclabili in questione andranno a togliere aree adibite a parcheggio che si trovano vicino ai principali esercizi commerciali”. E’ l’affondo dei consiglieri comunali di minoranza, Ilaria Benigni e Giuseppe Pellegrini nei confronti dell’amministrazione comunale di Capannori.

Gli esponenti della Lega dichiarano apertamente il loro dissenso al progetto:”La realizzazione di nuove piste ciclabili – affermano – andrà a togliere numerose aree destinate a parcheggio proprio in una zona già fortemente sacrificata. Alcuni stalli verranno tolti in prossimità della scuola primaria, area fortemente congestionata, in particolare all’uscita e all’entrata dei ragazzi. Consideriamo, inoltre, tutto il personale scolastico che sosta proprio nelle zone adiacenti all’edificio. Togliere parcheggi nel centro, significa anche danneggiare i negozianti della zona già fortemente sacrificati a causa del perdurare della situazione pandemica. Anche l’area destinata a parcheggio adiacente al parco di Capannori sarà interamente ridisegnata e perderà circa venti stalli. E anche in quella zona si trovano numerosi esercizi commerciali che andranno a perdere ben venti posti auto. Eliminare parcheggi in una zona nevralgica come il centro di Capannori – incalzano,Benigni e Pellegrini – significa togliere un servizio essenziale ai cittadini, oltre che a mandare in affanno attività commerciali, già fortemente sacrificate. Manifestiamo, quindi, a gran voce tutto il nostro dissenso al progetto messo in atto dall’Amministrazione Comunale. Un progetto che andrebbe sicuramente rivisto in tutta la sua interezza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.