Quantcast

Sei milioni di euro per una nuova scuola media ad Altopascio foto

Le risorse sono state ottenute dal Comune grazie al bando regionale Bei 2: ospiterà 450 studenti

Si fa la nuova scuola media di Altopascio: ora è ufficiale. L’amministrazione comunale ha infatti ottenuto il finanziamento di sei milioni di euro per realizzare il nuovo polo scolastico, che sorgerà in via Francesco D’Assisi, a due passi dal centro storico.

Le risorse sono state ottenute dal Comune grazie al bando regionale Bei 2 (Banca europea degli investimenti) 2018-2020. Con l’approvazione del progetto definitivo prima e di quello esecutivo dopo, l’amministrazione D’Ambrosio ha infatti avuto la possibilità di avanzare notevolmente nella graduatoria regionale, scalando ben ventinove posizioni e passando così dal 38esimo al nono posto: un balzo in avanti che ha consentito ad Altopascio di rientrare nella mandata di finanziamento e di ottenere tutto l’importo richiesto.

“La nuova scuola media nasce dall’esigenza – spiega il sindaco Sara D’Ambrosio – di dare ai ragazzi, agli insegnanti e al persona scolastico ambienti adeguati alle nuove esigenze, dove sia possibile svolgere attività in aula e nei laboratori, dove gli spazi siano pensati per vivere la scuola anche fuori dall’orario scolastico. L’attuale scuola media, infatti, sulla quale abbiamo comunque investito tante risorse in questi anni per adeguarla a livello di sicurezza e per garantire ai ragazzi e al personale scolastico ambienti rinnovati, risulta piccola, non riesce ad accogliere l’intera popolazione scolastica e non consente di sviluppare pienamente l’attività didattica. Per noi la scuola è al centro, lo è sempre stata dal primo giorno in cui ci siamo insediati e su questo settore continuiamo a investire fondi e a ottenerne di nuovi: una nuova scuola rappresenta quindi un nuovo mattone per una società più coesa, più vicina ai giovani. Oggi è doveroso guardare e lavorare per il post-Covid, mettere in fila i progetti e gli interventi che ci permettano di continuare a far crescere Altopascio, con una visione lunga da qui ai prossimi 10, 15 anni”.

La nuova scuola sarà capace di accogliere 450 studenti in spazi nuovi, all’avanguardia, grandi, flessibili, accessibili al cento per cento e sostenibili dal punto di vista energetico e ambientale.  Trattandosi di un progetto esecutivo, inoltre, non appena saranno trasferiti i fondi, il Comune di Altopascio potrà dare attuazione a tutte le procedure necessarie per arrivare alla gara d’appalto per l’affidamento dei lavori. “In via Francesco D’Assisi – aggiunge l’assessore ai lavori pubblici, Daniel Toci – sorgerà un polo scolastico e sportivo dedicato ai giovani e al territorio: di fronte alla nuova scuola media, infatti, realizzeremo il palazzetto dello sport, per il quale abbiamo ottenuto oltre tre milioni di euro di finanziamento regionale e stiamo completando le procedure per passare poi all’aggiudicazione dei lavori. Saranno luoghi belli da vedere, oltre che da vivere, che qualificheranno l’intero quartiere. Ci saranno parcheggi, viabilità dedicata, percorsi pedonali in sicurezza e aree a verde, da mettere a disposizione degli altopascesi”.

La nuova scuola

La nuova scuola, il cui progetto preliminare era stato presentato negli anni scorsi al personale docente per condividere impostazione e necessità, è pensata per accogliere cinque sezioni (contro le quattro di oggi). Sono previste quindici aule didattiche e sei laboratori disposti su due piani fuori terra. Al centro si trova l’agorà, lungo il perimetro sono distribuite le aule e i laboratori, collegati tra loro da uno spazio connettivo. Gli affacci principali sono caratterizzati da grandi sistemi di facciata vetrata. Al piano terra sono situati i laboratori, la biblioteca, i servizi amministrativi e un ciclo di aule; il primo piano è organizzato con le restanti aule per le attività normali e spazi dedicati alla polivalenza. L’edificio verrà realizzato con strutture portanti in legno e fondazioni in cemento armato. A realizzare il progetto è lo studio Settanta7 di Torino, leader in Italia nel campo della progettazione e dell’architettura scolastica, che per Altopascio ha curato la progettazione anche per la nuova scuola elementare di Badia Pozzeveri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.