Quantcast

Commercianti in piazza, Menesini solidale con i manifestanti: “Porterò le loro voci a Roma”

Il presidente della Provincia: "Sono d'accordo, sicurezza e lavoro possono coesistere"

“Porterò la voce dei commercianti a Roma”. Così il presidente della Provincia Luca Menesini, insieme agli altri sindaci della Piana di Lucca ha espresso solidarietà alla manifestazione promossa da Confcommercio e Confesercenti, che questa mattina (1 marzo) ha visto scendere in tante piazze decine di rappresentanti delle attività commerciali per dire al Governo che sicurezza e lavoro possono coesistere.

“Sono d’accordo con loro, sicurezza e lavoro possono coesistere e dobbiamo assolutamente tornare a una situazione epidemiologica che consenta a tutte le attività di lavorare in sicurezza – spiega Menesini -. Per questo occorre che il Governo dia una svolta forte alla campagna di vaccinazione: stiamo andando troppo lenti, troppo. E poi c’è bisogno urgente di ristori economici adeguati e veloci. Che i ristori siano adeguati e rapidamente nelle tasche delle persone è fondamentale perché in tanti rischiano di non riuscire ad andare avanti. Come il Governo chiede sacrifici ai cittadini per fronteggiare il Covid, i cittadini hanno il sacrosanto diritto di chiedere al Governo di non far andare in fumo le fatiche di una vita o la speranze di normalità faticosamente conquistata”.

“Per questo motivo – va avanti il sindaco e presidente di Provincia – insieme ai miei colleghi Sara D’Ambrosio, Alessandro Tambellini, Leonardo Fornaciari, Federico Carrara, Andrea Bonfanti ed Elisa Anelli esprimo solidarietà ai manifestanti e anche a chi a manifestare non c’è andato. E riaffermiamo di nuovo il nostro impegno concreto: continueremo in ogni sede regionale e nazionale a chiedere ristori per le attività e aiuti per le famiglie in difficoltà. Non sono andato in piazza perché lascio quello spazio agli organizzatori della manifestazione, è giusto che abbiano tutta la libertà di esprimersi. È importante vedere le facce delle persone e sentire la loro storia”.

“Come sindaco e presidente di Provincia mi muovo invece al loro fianco: porterò la loro voce a Roma – conclude Menesini -. In piazza ci sono persone preoccupate dal Covid e che vogliono contribuire a sconfiggerlo, rispettando le regole. Dobbiamo ridurre i contagi, vaccinare, dare contributi economici e programmare la ripartenza. Bisogna che il Governo lavori anche a riprogrammare la ripartenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.