Quantcast

A Capannori via all’iniziativa ‘Palestre sotto il cielo’

Le palestre e le associazioni sportive del territorio potranno svolgere i propri corsi negli spazi pubblici del Comune

Parte a Capannori l’iniziativa Palestre sotto il cielo, vale a dire la possibilità per le palestre e le associazioni sportive del territorio di svolgere i propri corsi negli spazi pubblici del territorio all’aperto, quando Capannori è in zona arancione e gialla.

A lanciare l’idea di dare piazze e parchi per gli allenamenti di gruppo in forma individuale era stato il sindaco Luca Menesini, che ha voluto portare la proposta al tavolo dello sport per vedere se incontrava i progetti di palestre e associazioni e anche per capire come dare una mano concretamente a questo settore per far passare l’idea che lo sport può essere fatto in sicurezza.

L’incontro fra il primo cittadino Menesini, l’assessore allo sport Lucia Micheli e le attività sportive del territorio si è svolto ieri (2 marzo), in un clima di collaborazione e voglia di far ripartire uno dei settori più colpiti dall’emergenza Covid: “Come amministrazione comunale procederemo all’esenzione del suolo pubblico e alla semplificazione dell’iter di concessione degli spazi pubblici all’aperto per le attività di palestre e associazioni – dice il sindaco Menesini –. Ringrazio di cuore i partecipanti alla riunione, perché ho sentito la grande voglia di sperimentare soluzioni nuove, di non arrendersi al Covid e anche la volontà di essere solidali e di collaborare. Un clima bello, che mi fa pensare che possiamo trasformare questa crisi in un’opportunità. Sono emerse, durante la riunione, alcune questioni logistiche da risolvere, e per le quali abbiamo dato piena disponibilità ad occuparcene”.

“Accanto a questo – prosegue il sindaco – chiediamo a ogni attività di scegliere e comunicarci quale spazio pubblico vuole utilizzare per la sua disciplina. Noi li mettiamo a disposizione tutti: la piazza davanti al Comune, i vari parchi che abbiamo (ad esempio, Tassignano e Lammari), piazza Guami a Guamo, lo spazio sportivo accanto all’ex circoscrizione di San Leonardo in Treponzio, il mercato di Marlia. Ma anche altri, se qualcuno ha necessità specifiche. Ovviamente le attività si svolgeranno quando Capannori è in zona gialla o arancione, e saranno sospese in caso di zona rossa. Sfruttare la bella stagione per far di nuovo sentire le persone sicure nello svolgere attività fisica è importante. Lo sport fa bene, al corpo e alla mente. Come amministrazione comunale siamo al fianco di palestre e associazioni sportive anche per quanto riguarda la richiesta di ristori adeguati, che siano dati in tempi celeri. Infine, ci auguriamo che il livello nazionale cominci a elaborare i protocolli per la riapertura dei queste attività, in modo che appena il quadro epidemiologico lo consente, le attività possano ripartire in sicurezza”.

Chi vuole aderire all’iniziativa Palestre sotto il cielo scriva a: iniziative@comune.capannori.lu.it. Nella mail, oltre all’adesione, deve essere segnalato quale spazio pubblico l’attività vorrebbe utilizzare, di quali tipi di supporto necessita se ne necessita e una prima definizione delle attività che saranno svolte. In questo modo il Comune provvederà a deliberare l’esenzione del suolo pubblico su quegli spazi e elaborerà una bozza di calendario di prenotazioni.

Erano presenti all’incontro con l’amministrazione: Dai Ora, Palestra Genesi, Sport & Fun Asd, Black Mamba, Academy Folgor Marlia, Armonia Danza, Asd Pegaso, Auser Club, Centro Ippico Marilla, Centro ippico San Martino, Drk Sport Asd, Gosp slam, Gosp Slam Baskin, Gym Star Asd, Hagakure Karate Capannori, Marciatori Marliesi, My Time Asd, Pole Dance Capannori, Sliders Snowboard Club Asd, Soan, StoneTown Crossfit Lucca, Twirling Lucca, Uisp Comitato Lucca Versilia Aps, Workout Fitness, Pugilistica Lucchese, Mirko Ungaretti Onlus, Panathlon Club Lucca, Armonia Pilates, Eta Beta Asd.

(Foto scattata nel periodo pre-Covid)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.