Quantcast

Mascherine distribuite a Capannori, i dubbi di Zappia (Lega)

Il consigliere di opposizione: "Prodotto cinese probabilmente non conforme alla normativa vigente"

Approda in consiglio comunale la polemica sulle mascherine.  A presentarla è il consigliere della Lega, Bruno Zappia.

“Ieri sera – dice – nella seduta del consiglio comunale, ho posto una domanda all’amministrazione riguardante le mascherine distribuite a  fine marzo e fino a pochi giorni fa ad Artè e ottenibili con la tessera sanitaria. Alcuni cittadini mi hanno informato, infatti, che sembrerebbero non conformi alla normativa. Ovviamente come capita spesso non ho ricevuto risposta”.

“Pare che le mascherine distribuite – dice Zappia – secondo i test filtrino il 10 per cento di quanto dovrebbero. Sono mascherine di provenienza cinese che sono state acquistate nei mesi scorsi dalla struttura dell’allora commissario per l’emergenza coronavirus Domenico Arcuri e che sono risultate non conformi alla normativa vigente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.