Quantcast

Piana del cibo, Zappia (Lega) contro Berti (+ Capannori): “Eviti di sfruttare i progetti per la propria campagna”

Il consigliere della Lega: "Se la consigliera distribuisce i sacchetti, o lo fanno anche quelli di opposizione o non lo fa nessuno"

“Berti sfrutta i progetti intercomunali per farsi pubblicità elettorale”. A criticare la consigliera di + Capannori, Claudia Berti, è il consigliere della Lega Bruno Zappia.

“La Piana del cibo è un progetto realizzato con la partecipazione di cinque comuni per promuovere i prodotti tipici del territorio, con la partecipazione dei ristoratori aderenti all’iniziativa la piana del cibo, prevede anche un sito internet e un profilo Facebook realizzato con soldi pubblici gestiti attualmente da dipendenti del comune che ha anche acquistato più di 1100 sacchetti da asporto costati quasi mille euro, da distribuire ai ristoratori coinvolti – spiega Zappia -. È evidente che la piana del cibo è un progetto che riguarda esclusivamente la giunta comunale e non il consiglio comunale anche se arbitrariamente il consigliere Berti ha sfruttato l’occasione per farsi pubblicità elettorale distribuendo i sacchetti da asporto in veste istituzionale utilizzando anche il profilo di Facebook gestito da dipendenti comunali”.

“Questo è un atteggiamento scorretto da parte del consigliere Berti che non ha nessuna formale delega. A distribuire i sacchetti deve essere solo ed esclusivamente l’assessore competente – conclude Zappia -. Se il consigliere Berti distribuisce i sacchetti o lo fanno tutti i consiglieri anche quelli di opposizione o non lo fa nessuno. Questo a me sembra una forma clientelare con qualcuno che cercasi racimolare qualche voto per le prossime elezioni consapevole che il suo operato fa acqua da tutte le parti. Invito l’assessore Cecchetti a mobilitarsi per togliere subito i post dal sito del comune e il consigliere Berti a evitare certi atteggiamenti di fastidioso protagonismo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.