Quantcast

Agricoltura, a Capannori il Comune fa il punto con le associazioni di categoria

Nel corso dell'incontro sono state affrontati i problemi causati dalle gelate, dagli animali selvatici e la questione dell'ex latteria di San Ginese

Fare il punto sulle problematiche dell’agricoltura. E’ stato questo l’obiettivo dell’ultimo incontro dell’ottava commissione consiliare presieduta dal consigliere Gaetano Ceccarelli insieme all’assessora del settore Serena Frediani con i rappresentanti delle associazioni di categoria degli agricoltori.

Alla riunione hanno partecipato Andrea Elmi presidente provinciale di Coldiretti, Paolo Scialla per la Cia, Matteo Binazzi per Confagricoltura e Francesco Ambrogini per l’associazione Toscana Miele, i quali hanno evidenziato le criticità in cui si trova l’agricoltura nella Piana di Lucca. Tra i maggiori problemi evidenziati dalle associazioni di categoria i danni causati dalle gelate tardive che hanno recato danni consistenti alle colture e quindi la necessità di interventi da parte della Regione, il fenomeno dell’abbandono dei terreni che ha notevoli ripercussioni negative sulla manutenzione e il decoro del territorio, favorendo il proliferare della fauna selvatica e nociva, nonché la questione riguardante l’ex Latteria di S. Ginese ora gestita dalla società Arborea.

Nel corso dell’incontro i rappresentanti delle associazioni hanno espresso apprezzamento per l’erogazione di contributi da parte del Comune tramite bando, per l’acquisto di biotrituratori per ridurre gli abbruciamenti e di conseguenza le polveri sottili sollecitando un ampliamento dei termini per la presentazione delle domande e dei fondi stanziati.

“Mi farò carico di seguire e sollecitare la conclusione della procedura di approvazione del nuovo regolamento comunale di manutenzione del verde pubblico e privato, attualmente in fase di istruttoria, per dare una prima risposta concreta all’esigenza di mantenere in buono stato i terreni – afferma Ceccarelli-. Assicuro inoltre l’impegno dell’amministrazione comunale nei confronti della Regione e degli altri enti pubblici competenti in materia, per sollecitare l’adozione delle misure richieste dalle associazioni di categoria che non rientrano nelle dirette competenze del Comune”.

Le conclusioni della riunione sono state affidate all’assessora Serena Frediani che ha informato i presenti sull’incontro da lei avuto nelle scorse settimane con la vicepresidente della Regione Toscana Stefania Saccardi alla quale ha chiesto interventi mirati per contenere le specie dannose per l’agricoltura come ungulati e piccioni. Rispetto al problema dell’abbandono dei terreni Frediani ha auspicato che questa problematica possa trovare soluzione nelle previsioni nel Piano di sviluppo rurale che dovrà essere approvato nel 2023.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.