Quantcast

No alla mozione sull’intitolazione dello stadio di Porcari all’ex sindaco Giometti

La maggioranza: "I primi cittadini vanno valorizzati tutti". Menchetti: "Toni non consoni e irrispettosi dall'opposizione"

Bocciata in consiglio comunale a Porcari la mozione per l’intitolazione dello stadio all’ex sindaco Renzo Giometti. Decisivo il no della maggioranza.

A margine del consiglio comunale è Viviamo Porcari a spiegare il senso di un voto negativo, che non è certo legato alla valutazione sull’operato dell’ex primo cittadino del paese.

“Come maggioranza – spiegano – volevamo fare un percorso di rivalutazione in chiave storica dell’operato di tutti i sindaci, per avere a disposizione un patrimonio da valorizzare anche in una pubblicazione. E in questo senso avevamo accettato una sospensione nella valutazione della mozione. Ma gli incontri che ci sono stati hanno visto l’opposizione irrigidirsi sul tema: o l’intitolazione o nulla. E allora ecco il motivo del nostro stop: non vogliamo intitolare uno stadio ad un sindaco in particolare rispetto a un altro”.

Una posizione ribadita anche dal sindaco: “La modalità non è opportuna perché la proposta andava presentata e cercata nelle giuste sedi e non sui giornali. Ho avuto in passato proposte per onorare sindaci del passato e ho detto no perché per me i sindaci vanno valorizzati tutti. Ripeto tutti. Lo credo e lo penso. E rimango coerente anche in questa occasione con la mia idea”.

Conclude la capogruppo di maggioranza Roberta Menchetti: “Purtroppo anche stasera, a conclusione di questa vicenda, abbiamo dovuto accettare toni non consoni e irrispettosi da parte dell’opposizione che, legittimamente, può dissentire dalla nostra opinione, ma non può permettersi di invocare l’unità per poi essere foriera di divisione. Offenderci senza mezze misure ne è la testimonianza ed è ormai una storia che si perpetra da tempo.  In merito all’intitolazione dello stadio, ne abbiamo sempre e solo fatto una questione di metodo, ma, d’altra parte, viste le modalità di intervento che spesso l’opposizione mostra in Consiglio e non, siamo portati a pensare che forse il metodo e il rispetto siano per loro solo un aspetto secondario”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.