Quantcast

Montecarlo, nasce la web radio dell’istituto comprensivo

Decolla il progetto formativo

Nasce una web radio all’istituto comprensivo di Montecarlo: sarà attiva dal mese di ottobre prossimo.

Saranno i ragazzi delle scuole secondaria e primaria, opportunamente coordinati dai docenti, a farsi artefici e conduttori di una redazione radiofonica, lavorando in team e imparando a parlare dalla rete ai propri coetanei e ad altri potenziali utenti del territorio.

Nei mesi di maggio-giugno c’è stata l’attivazione di un corso di radio web in ambito Pon – Pensiero computazionale e cittadinanza digitale, che ha ottenuto, per quanto sia stato necessariamente condotto a distanza, l’adesione di un numero elevato di alunni. Proprio sulla scia dell’entusiasmo osservato nei ragazzi e considerando la valenza didattica dello strumento, che ben si colloca tra le iniziative formative del Pnsd (piano nazionale scuola digitale), si è pensato di rendere stabile l’attività.

Per la sua realizzazione è stata allestita, in un’area della rinnovata biblioteca della scuola secondaria, una postazione ben attrezzata tecnologicamente, percepita dagli allievi-giornalisti come ambiente di lavoro moderno e stimolante, dove sarà piacevole ritrovarsi per cooperare. Questo spazio diventa quindi laboratorio di “media education” in cui creatività e  tecnologia sono funzionali alla produzione organizzata e alla divulgazione di contenuti didattici e di varia informazione sugli argomenti di maggior interesse per i ragazzi.  Che potranno esprimersi sulle tematiche del proprio vissuto e della contemporaneità, potranno inventare rubriche, trovare format originali, produrre registrazioni e podcast, trasmettere in diretta da veri speaker scorci di trasmissioni concordando le scelte editoriali… Una palestra, insomma, in cui l’aspetto tecnologico – elemento divertente e attrattivo – si supporta di varie abilità organizzative e competenze inerenti l’uso del linguaggio e la produzione di testi, avvalorando una sinergia che interpreta ciò che autenticamente può essere buona pratica nell’innovazione didattica. A presto sentirci, quindi, con la web radio dei giovani studenti di Montecarlo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.