Quantcast

Bando luoghi di comunità, sei progetti ammessi ai contributi straordinari

L'obiettivo è quello della riqualificazione di beni e spazi comuni

Sono sei i progetti ammessi a ricevere i contributi straordinari previsti dall’amministrazione Menesini nell’ambito del bando rivolto alle realtà sociali del territorio (associazioni, gruppi, organizzazioni, soggetti del terzo settore, comitati, parrocchie, fondazioni, enti pubblici o privati anche in forma associata) per il biennio 2021-2022 per la realizzazione e riqualificazione di spazi di aggregazione, beni comuni e luoghi di comunità.

È stata infatti stilata la graduatoria dei progetti presentati volti a realizzare azioni di rilevante interesse pubblico su strutture e aree private. Il budget complessivo messo a disposizione dal Comune ammonta ad oltre 144mila euro.

Ecco i progetti ammessi a contributo: consolidamento della ex scuola elementare di San Gennaro (Fondazione Palazzo Boccella): 41348,70 euro; riqualificazione di un’area verde a Vorno per la realizzazione di campo sportivi polivalenti (parrocchia di San Pietro in Vorno): 44280 euro; riqualificazione di un’area a verde e restauro della marginetta a San Pietro a Marcigliano (Associazione PerSanPietro): 12405,51 euro; riqualificazione del campo di calcetto a San Gennaro (Gruppo Donatori di Sangue Fratres San Gennaro): 6mila ero; riqualificazione dell’area ricreativa a San Ginese (Parrocchia di San Ginese): 14765,72 euro; riqualificazione e messa in sicurezza del campo sportivo di Lappato (parrocchia di Sanft’ Antonio di Lappato): 26096,07 euro.

“Con questi nuovi progetti ammessi a contributo proseguiamo insieme ai vari soggetti del privato sociale a dotare il nostro territorio e le sue varie frazioni di strutture e spazi di aggregazione a disposizione di tutta la comunità – afferma il sindaco Luca Menesini – Il percorso di collaborazione iniziato con le varie realtà sociali del nostro territorio per favorire l’aggregazione e la socializzazione dei giovani, delle donne e degli uomini dei nostri paesi ha dato buoni frutti creando nuovi luoghi fruibili dalla comunità, tra cui gli impianti sportivi e il centro di aggregazione alla parrocchia di Marlia recentemente inaugurati. Questo ci ha spinto a proseguire su questa strada, mettendo a disposizione nuove risorse con l’obiettivo di continuare questa sinergia per rivitalizzare e valorizzare aree e luoghi del territorio facendoli diventare luoghi di comunità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.