Quantcast

Altopascio, ok al bilancio: tariffe invariate e nuovi contributi per le famiglie

Saranno possibili anche assunzioni negli uffici. D'Ambrosio: "Il parere negativo dei revisori? Solo su 4 aspetti specifici e inviato all'ultimo"

Per il quinto anno consecutivo Altopascio si conferma il comune con le tariffe dei servizi a domanda individuale, soprattutto quelli educativi e scolastici (mensa, nido, trasporto), tra le più basse e vantaggiose del territorio provinciale. È quanto stabilito nel bilancio di previsione 2021-2023 dall’amministrazione D’Ambrosio. È questo infatti il filo conduttore del documento previsionale approvato ieri sera (giovedì 24) dal consiglio comunale, con i voti favorevoli della maggioranza. Insieme a esso è stato votato e approvato anche il piano triennale delle opere pubbliche.

“Questo è il bilancio dell’ultimo anno di mandato – commenta il sindaco, Sara D’Ambrosio -, contiene nella sua pancia il lavoro di questi anni, fatto di tanti finanziamenti ottenuti grazie alla partecipazione a bandi regionali e ministeriali, di risorse accantonate per gestire le criticità, di lungimiranza di progettare interventi – poi finanziati – per il futuro e lo sviluppo del nostro paese. È un bilancio solido e sano, perché ci consente di finanziare e cofinanziare con risorse proprie dell’ente progetti e interventi già messi in cantiere e già previsti. Non è stato facile chiudere questo bilancio, perché le risorse sono sempre più risicate a livello nazionale e la pandemia ha portato a stressare ulteriormente la vita dei Comuni: in ogni caso noi abbiamo previsto, anche per il 2021, di erogare nuovi contributi per quelle persone, per quelle realtà e per quei settori economici e lavorativi maggiormente colpiti dagli effetti del Covid-19. Con la prossima variazione di bilancio e con l’avanzo di amministrazione (che sarà possibile applicare subito dopo l’approvazione del bilancio consuntivo) sbloccheremo infatti queste nuove risorse: ci siamo stati nel 2020, con bandi e contributi consistenti, ci saremo nuovamente nel 2021. Inoltre, e questo è un ottimo segnale, abbiamo in bilancio, per il 2021, 760mila euro di proventi da oneri di urbanizzazione, che indicano un certo fermento a livello economico”.

“Dispiace solo constatare, ancora una volta – conclude il sindaco – l’atteggiamento distruttivo dei consiglieri di minoranza, che sono arrivati a mettere in discussione la professionalità e la capacità di chi ha redatto questo bilancio e di chi l’ha sostenuto con tutte le coperture amministrative necessarie: si sono attaccati al parere non favorevole, espresso soltanto su quattro aspetti specifici, del precedente collegio dei revisori, che ha peraltro aspettato l’ultimo giorno utile per inviare il parere, dimostrando poco rispetto nei confronti dell’Ente. La speranza, da parte dei consiglieri di minoranza, probabilmente era quella di invalidare l’atto per non arrivare alla sua approvazione, bloccando quindi di fatto la vita amministrativa del Comune e creando grandi disagi ai cittadini stessi. Noi, al contrario, abbiamo risposto nel merito alle questioni sollevate dal precedente collegio dei revisori e abbiamo portato in approvazione un bilancio di previsione che ha ottenuto il parere favorevole del nuovo collegio, parere espresso sulle rettifiche apportate in seguito alle osservazioni contenute nel precedente parere”.

I progetti. Ci sono opere che partiranno a breve, come i lavori di riqualificazione al parco delle Mura castellane, l’asfaltatura di via dei Barcaioli e l’avvio del cantiere della nuova scuola primaria di Badia Pozzeveri. Altri interventi, invece, seguono il fisiologico percorso di gara, ma sono finanziati e contenuti nei programmi previsionali del Comune: palazzetto dello sport, nuova isola ecologica, spogliatoi di Badia Pozzeveri, nuova piazza di Spianate. Gli altri temi presenti nel bilancio riguardano: manutenzione del territorio e del patrimonio; illuminazione pubblica; politiche sociali, con crescenti risorse, a partire anche dal fondo di 70mila euro previsto per le agevolazioni Tari; scuola/educazione, con progetti didattici e nuovi investimenti sulle strutture; cultura, valorizzazione del patrimonio storico e naturalistico del territorio e sicurezza. Sul fronte delle opere pubbliche, si prevede un intervento a tutto tondo sul versante delle asfaltature e della cura di piazze e marciapiedi. Infine, il fabbisogno di personale: con il bilancio di previsione 2021, infatti, si mettono risorse per procedere con le nuove assunzioni in tutti i settori del Comune di Altopascio. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.