Quantcast

Scuola, la sindaca D’Ambrosio: “Stiamo facendo di tutto per tornare all’orario 2019”

La prima cittadina: "La decisione deve essere presa formalmente dall'istituto mentre il Comune si è già mosso per preparare il bando per chi vuole richiedere il servizio di pre-scuola"

A breve il Comune di Altopascio pubblicherà il bando per il pre-scuola. Ad annunciarlo è la stessa sindaca Sara D’Ambrosio, al lavoro col dirigente scolastico per definire ogni aspetto per garantire sicurezza, ripartenza e didattica in presenza. Così la prima cittadina risponde alle accuse mosse dall’opposizione.

“L’orario scolastico viene deliberato direttamente dal consiglio di istituto – chiarisce la prima cittadina -. Un anno fa la scuola ha deciso di togliere i rientri pomeridiani e, quindi, di eliminare la mensa, anticipando di fatto l’orario di entrata. Noi ci siamo organizzati di conseguenza con il trasporto e con tutto il resto. Dopo un anno di interlocuzione con la scuola, con il dirigente e anche con gli stessi genitori, che hanno presentato le loro perplessità al dirigente e a noi, stiamo facendo di tutto per tornare all’orario 2019. È un’interlocuzione che stiamo condividendo con il dirigente e rispetto alla quale, come sempre abbiamo fatto, ci muoveremo di conseguenza, garantendo il pre-scuola a quelle famiglie che hanno esigenza di portare prima i propri figli a scuola”.

“Con l’ufficio scuola abbiamo incontrato il dirigente nei giorni scorsi, che ha convenuto con noi sull’opportunità di tornare all’orario 2019 – prosegue D’Ambrosio -. La decisione deve essere presa formalmente dalla scuola: il Comune, dal canto suo, si è già mosso per preparare il bando per chi vuole richiedere il servizio di pre-scuola. Bando che sarà pubblicato e disponibile nel giro di breve. Questo è un metodo di lavoro, che noi abbiamo avviato cinque anni fa e che non deve essere interrotto. Noi non ci siamo mai sottratti, di fronte a ogni problematica ci attiviamo per trovare la soluzione, anche su cose che non ci competono direttamente. Su questa vicenda dell’orario ho incontrato più e più volte i genitori, anche in questi ultimi giorni, insieme all’ufficio abbiamo fatto presente le varie opportunità alla scuola stessa, con l’obiettivo di arrivare sempre al risultato atteso da tutti, ponendoci accanto alle famiglie e all’istituto comprensivo”.

“So che i soliti noti tentano di fare campagna elettorale anche su questo, strumentalizzando questo o quello – conclude la sindaca -. Peccato per loro, non hanno capito di essere fuori tempo massimo: non può essere credibile chi tenta di strumentalizzare un problema quando quel problema è già gestito con la scuola e i genitori stessi; non può essere credibile chi si fa vivo solo a qualche mese di distanza dalle elezioni, dopo essere stato uccel di bosco per 5 anni. Lavorare in squadra è una risorsa: noi lo facciamo su tutto, con i fatti. Non con le chiacchiere da venditori di fumo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.