Quantcast

Scuola, ad Altopascio ritornano gli orari pre-Covid. Già attivo lo scuolabus, mensa dal 6 ottobre

Anche quest'anno 20mila euro all'istituto comprensivo grazie al taglio delle indennità di sindaco e giunta

Prima campanella ad Altopascio per gli studenti delle scuole materne, elementari e medie, accolti in classe dal sindaco, Sara D’Ambrosio, dall’assessore alla scuola, Ilaria Sorini e dal dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Altopascio, Dario Salti.

Tornano gli orari pre-Covid, sono ripartiti anche il pre-scuola e lo scuolabus, mentre la mensa (sia per il tempo modulare sia per il tempo pieno) ripartirà dal 6 ottobre. Gli ambienti scolastici, come lo scorso anno, sono stati adeguati per gestire le disposizioni Covid, così da garantire il rispetto delle distanze e una maggiore sicurezza agli studenti, al personale scolastico e alle famiglie. È inoltre di questi giorni la notizia dell’erogazione di oltre 20mila euro all’istituto comprensivo, come contributo alla scuola, ricavato dal taglio alle indennità dagli stipendi di sindaco, assessori e presidente del consiglio comunale: una prassi che, ad Altopascio, è stata introdotta nel 2016 e che ha permesso in cinque anni di investire, annualmente, parecchie risorse in favore dell’istruzione, delle attrezzature scolastiche, dei progetti formativi.

Con queste ulteriori risorse, solo nel 2021, sono state finanziate la scuola estiva (a giugno e a settembre) per consentire le attività di recupero agli studenti. Il pre-scuola, inoltre, consente a molte famiglie lavoratrici di contare su un supporto completamente gratuito per lasciare i figli prima dell’inizio della scuola. Per quanto riguarda il trasporto scolastico, invece, da lunedì (20 settembre) riapriranno le iscrizioni per coloro che ancora non hanno richiesto il servizio.

“Cari bambini, cari ragazzi – è il messaggio del sindaco D’Ambroaio e dell’assessora Sorini – da oggi si ritorna a scuola. La scuola è il primo capitolo importante della vita, la palestra della mente. Studiare è sacrificio, è impegno, è dedizione, è costanza, ma, prima di tutto, è un bellissimo viaggio che consente di imparare sempre qualcosa di nuovo. Per questo, vi esortiamo a essere curiosi, a voler sapere i perché delle cose, a essere leali, solidali ed entusiasti. Il futuro ha bisogno di voi. Quest’anno scolastico sarà ancora segnato dalle limitazioni del Covid e per questo vi chiediamo di portare ancora un po’ di pazienza: avete già dimostrato di essere rispettosi, uniti, capaci di accogliere le novità con maturità e senso di responsabilità. Ci sono da compiere ancora un po’ di sforzi, ma siamo certi che la fatica, che il sacrifico saranno ripagati con una ripartenza vera. In questi cinque anni abbiamo sempre detto che per noi la scuola è al centro. Fare questo significa aver compiuto scelte chiare a favore dell’istruzione e dei ragazzi: ogni giorno abbiamo lavorato insieme ai vostri insegnanti, agli uffici scuola e servizi educativi del Comune e all’istituto comprensivo per strutturare progetti didattici e formativi, con l’obiettivo di rendere migliori e ancora più stimolanti le nostre scuole; ogni giorno abbiamo lavorato per rendere gli ambienti scolastici luoghi belli, sicuri, efficienti e al passo con i tempi. Tantissime le risorse investite per mettere in sicurezza gli edifici, tanti i progetti realizzati, tanti i finanziamenti ottenuti per dotare il nostro territorio di strutture nuove e necessarie: pensiamo alla nuova scuola media, per la quale abbiamo ottenuto 6 milioni di euro, pensiamo alla scuola di Badia Pozzeveri e pensiamo al palazzetto dello sport, che sarà la casa dello sport per ragazzi, atleti, associazioni del territorio. Infine, un pensiero e un saluto caloroso agli insegnanti, al personale scolastico e ai genitori: insieme faremo molte cose e le faremo bene, grazie a quel patto di reciproca fiducia e collaborazione che è la base principale su cui strutturare e fondare la crescita personale e formativa di ogni singolo ragazzo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.