Quantcast

Il premio città di Capannori agli angeli della pandemia

Sarà un'edizione speciale con un riguardo speciale a chi si è impegnato per gli altri durante il lockdown

Si terrà giovedì (23 settembre), alle 18, in piazza Aldo Moro (di fronte al municipio) a Capannori, il premio Città di Capannori, in un’edizione speciale dedicata a La comunità durante il Covid al quale parteciperà anche il prefetto di Lucca, Francesco Esposito.

Il sindaco Luca Menesini, che ha istituito questo premio nel 2018 dopo che il presidente della Repubblica ha riconosciuto a Capannori il titolo di ‘città’, vuole così ringraziare, attraverso una vera e propria cerimonia, tutti i soggetti del territorio che durante la pandemia hanno collaborato con le Istituzioni a supporto dei cittadini in un momento di difficoltà.

Il premio Città di Capannori è nato infatti con l’obiettivo di riconoscere le azioni di ogni giorno che tante persone compiono per valorizzare il territorio Capannorese e i suoi valori.
“E’ da oltre un anno e mezzo che ci troviamo a convivere con una pandemia che ha sconvolto le nostre vite – dice il sindaco Luca Menesini –. Durante questi mesi di limitazioni e difficoltà, i capannoresi hanno dimostrato ancora una volta come la solidarietà sia nel nostro Dna. Non abbiamo lasciato solo o indietro nessuno e lo abbiamo potuto fare soltanto grazie a una straordinaria collaborazione da parte di tante persone. Capannori è stato un territorio della nostra provincia particolarmente colpito dal contagio Covid nella prima ondata, ovvero quando le informazioni a disposizione sul virus erano davvero poche. Ciononostante, nessuno si è tirato indietro dall’aiutare o supportare chi viveva situazioni complesse e difficili. Ci siamo stretti l’uno all’altra e abbiamo condiviso soluzioni, tensioni, paure, tristezza, speranze. Ci tengo pertanto moltissimo a questa edizione speciale del premio ‘Città di Capannori’ perché ci permette di riconoscere l’impegno di tanti soggetti e di dire loro ‘grazie di cuore’ come meritano. Sono tremendamente orgoglioso della nostra comunità, che ogni volta si contraddistingue per le sue eccezionali qualità”.

La cerimonia di consegna del premio si terrà il 23 settembre, perché è il giorno della nascita del Comune, che compirà 200 anni il 23 settembre del 2023.
I premiati dell’edizione La comunità durante il Covid sono: Le associazioni di protezione civile (Misericordia di Capannori, Misericordia di Marlia, Misericordia di Massa Macinaia e San Giusto, Misericordia ‘Santa Gemma’ di Camigliano, Vab Lucca, La Racchetta sezione Vorno Odv, Nucleo provinciale protezione civile associazione nazionale Carabinieri – Lucca, Associazione nazionale Autieri d’Italia); Sauro Luchi, primario di malattie infettive e ematologia dell’ospedale ‘San Luca’ di Lucca; l’associazione Hacking Labs; Alberto Tomasi, già direttore dell’area Igiene e Sanità pubblica dell’azienda Usl Toscana Nord Ovest; i medici di famiglia (l’aggregazione funzionale territoriale di Capannori coordinata dal dottor Alberto Vitolo e l’aggregazione funzionale ‘La Francigena’ coordinata dal dottor Attilio Fontana); la Mensa di solidarietà della parrocchia di Marlia, la Mensa di solidarietà di Segromigno in Monte e l’associazione ‘Pane Quotidiano Onlus”; il mondo della scuola, ovvero dirigenti, insegnanti e personale scolastico (Istituto Comprensivo di Capannori rappresentato dalla dirigente Ester Fagni, Istituto Comprensivo di Camigliano rappresentato dalla dirigente Gioia Giuliani, Istituto Comprensivo di San Leonardo in Treponzio rappresentato dalla dirigente Maria Rosa Capelli, Istituto Comprensivo di Lammari rappresentato dal dirigente Nicola Preziuso, liceo scientifico “E. Majorana” rappresentato dal preside Luigi Lippi); il personale della Casa di Riposo di Marlia; le tante aziende che hanno fatto gesti solidali (in rappresentanza delle aziende sarà premiato il presidente della Camera di Commercio Giorgio Bartoli); le attività commerciali che hanno aderito al progetto ‘La mi’ bottega’ (Frutta e Verdura “Lencioni Stefania”, Macelleria Daniele Lencioni, Fratelli Masini, Da “Dome” Bar Alimentari, Macelleria e gastronomia da Giampaolo, Forno Pardini, Minimarket Souaba Hamid, Alimentari Carmignani Francesca, Gelo Market, Minimarket Sigma, Ingro Ca.ri.co, Macelleria Menesini, Macelleria Lencioni Angelo, Frantoio Sociale del Compitese, Norcineria Giometti & C, Cooperativa di Guamo).

Il premio Città di Capannori è un diamante verde in plastica riciclata realizzato da Stefano Giovacchini. Oltre al premio simbolo della ‘Città di Capannori’, i premiati riceveranno una pergamena in cui sono spiegate le motivazioni del riconoscimento ricevuto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.