Quantcast

Sottopasso ferroviario e circonvallazione di Altopascio, D’Ambrosio scrive a Ferrovie e Regione

La progettazione della circonvallazione, secondo la sindaca, faciliterebbe la realizzazione del sottopasso

Una lettera a Ferrovie e Regione Toscana per rivedere la viabilità di accesso e di collegamento al sottopasso di Altopascio è partita oggi (21 settembre) dalla sindaca Sara D’Ambrosio. L’obiettivo è quello di avere un progetto maggiormente calato nel contesto urbano in cui sorgerà: “Oggi ad Altopascio – ha detto – abbiamo un’occasione da non perdere: la possibilità di portare avanti insieme sottopasso ferroviario della via Francesca Romea e circonvallazione di Altopascio, che risolverà definitivamente il problema dell’attraversamento dei mezzi pesanti dai centri abitati”.

“Da marzo 2020, data in cui abbiamo avuto l’ultimo incontro con Ferrovie e Regione Toscana rispetto al disegno che Ferrovie ci aveva mostrato per la nuova viabilità di collegamento con il sottopasso ferroviario, ci sono stati dei passi in avanti sul fronte della circonvallazione. In particolare – aggiunge D’Ambrosio – è stato sottoscritto un protocollo tra Regione Toscana e Provincia di Lucca per la progettazione del tracciato della circonvallazione di Altopascio, tra via Bientinese e via 25 aprile, in località Turchetto. La progettazione è ora in corso”.

“Questa novità – continua la sindaca D’Ambrosio – fa variare gli scenari complessivi e ci porta a trattare l’opera del sottopasso ferroviario nel contesto complessivo di progettazione della circonvallazione, rendendo quindi oggi praticabili due strade: la prima, la possibilità di realizzare un sottopasso per traffico leggero; la seconda: la necessità di rivedere la viabilità di accesso e di collegamento al sottopasso ferroviario, rivedendo il tracciato che ci era stato mostrato più di un anno e mezzo fa per realizzare un accesso meno impattante e maggiormente calato nel contesto urbano esistente”.

“Quello che ho quindi chiesto a Ferrovie – conclude D’Ambrosio – è di rimodulare il progetto anche sulla base di questa nuova opportunità rappresentata dalla circonvallazione e di fissare quanto prima un appuntamento per confrontarci su questi nuovi scenari e trovare, come sempre, la soluzione migliore per andare avanti con l’opera strategica, e oggi non più rimandabile, del sottopasso ferroviario”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.