Quantcast

Asilo Cosimo Isola, Forza Italia porta la questione in consiglio comunale

Scannerini e Masini: "Quanto incide la responsabilità diretta del comune su questo fallimento?"

“L’asilo Cosimo Isola sarà demolito. Ne sarà costruito un altro. Forse su un terreno nuovo. Forse sullo stesso. Questo è il triste epilogo della vicenda della struttura in bioedilizia inaugurata nel 2015 e chiusa poco dopo per inagibilità”. Così Forza Italia Capannori per mezzo del capogruppo in consiglio comunale Matteo Scannerini e del suo coordinatore Anthony Masini.

“La struttura, al tempo, costò un milione e 300 mila euro. 800 mila finanziati dalla regione. I restanti dal comune di Capannori – proseguono gli esponendi di Forza Italia -. Dal giorno della sua chiusura iniziò lo scarica barile delle responsabilità. Forse la colpa non è del comune. Forse si. Intanto si apprende che verrà costruita una struttura completamente nuova dal costo di 2 milioni e 140 mila euro. Fondi pubblici. Tutto ciò è scandaloso. Non esistono altri aggettivi consoni. Anche perché, costruire una struttura in biomateriali, sotto il livello della strada, sarebbe ed è un errore. L’acqua delle piogge, ristagnando naturalmente, l’avrebbe (e l’ha fatta) marcire”.

“Interessanti sono anche i quesiti sollevati dall’ex consigliere Rontani – proseguono -. Avendo vissuto lui l’inizio di tale vicenda da amministratore in prima persona, ci uniamo a lui nel chiedere risposte: quanto incide la responsabilità diretta del comune su questo fallimento? Fra quanto tempo otterremo l’eventuale risarcimento? Perché c’è bisogno di affidare ad un esterno il progetto di demolizione spendendo ancora oltre 6 mila euro? Perché l’affidamento è in via diretta anziché con gara? Senza dubbio porteremo la questione in consiglio”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.