Quantcast

Chiude definitivamente il baby parking ‘Il nido di Camilla’: “Indifferenza da chi poteva fare qualcosa”

La struttura di Altopascio ha annunciato lo stop alle attività sui social

Il baby parking Il Nido di Camilla chiude definitivamente. La struttura di Altopascio annuncia lo stop alle attività sui social.

“Non avremmo mai voluto scrivere questo post – si legge – ma ormai non ci sono altre possibilità se non la chiusura, questa volta definitiva, del nostro Nido di Camilla. Ci abbiamo investito tutte noi stesse, 9 anni di grandi sacrifici, ma soprattutto di grandi soddisfazioni. Chiudiamo nell’indifferenza di chi, sul nostro territorio, avrebbe potuto fare qualcosa, ma non lo ha fatto. Chiudiamo nell’indifferenza di chi non riconosce nella pluralità dei servizi una grande ricchezza per il territorio, soprattutto se si tratta di servizi dedicati ai bambini e alle famiglie”.

“Siamo donne e siamo mamme – dicono le titolari – Abbiamo creato un servizio che nelle altre regioni è riconosciuto come servizio educativo, ma che per la Regione Toscana potrebbe essere addirittura “dannoso”, così ci hanno detto. Ci dispiace dover sacrificare il nostro lavoro a causa dell’ottusità di chi, anche sul nostro comune, vuole rimanere arroccato sulle proprie posizioni senza possibilità alcuna di dialogo. È una situazione a dir poco paradossale ma ci atteniamo alle regole che ci sono state imposte. Detto ciò vogliamo ringraziare Renzo Baiocchi, fino ad oggi non avevamo mai fatto il suo nome definendolo solo “il proprietario del fondo” ma ora ci sembra più che doveroso, anche se lui non vorrebbe. Si è fatto concretamente carico della nostra situazione come nessuno. Ringraziamo Ilenia Vettori per il sostegno anche morale, che continua a darci, è stata con noi sempre, le abbiamo rovinato serate e domeniche, ma è ancora con noi. Ringraziamo la nostra collaboratrice tuttofare tata Liliana, le tatine Antonietta, Nadia, Elena, Martina, Giorgia, le nostre insegnanti di psicomotricità Valentina Bernardini ed Antonella Carpanese, la nostra insegnante di musica e grande amica Vincenzo Claudia Conigliaro Saudino e tutti gli specialisti che negli anni hanno collaborato con noi. Siamo state proprio una bella squadra. Ringraziamo tutti coloro che hanno lottato con noi,tutti coloro che da due anni ci chiamano o ci scrivono tutti i giorni per dirci “forza tate”. Ringraziamo anche chi non ha mosso un dito. Ringraziamo tutte le famiglie che ci sono state vicine in questi anni e in questo periodo così triste, abbiamo il telefono intasato da foto e strampalati messaggi vocali da parte dei nostri nanetti. Non sapete quanto ci sono serviti a non buttarci giù”.

“Soprattutto un grazie – conclude la nota – a tutti i nostri bimbi che ci hanno riempito di amore e di affetto, porteremo ognuno di voi nel nostro cuore perché siete parte di noi. Abbiamo scelto questo lavoro e l’abbiamo sempre fatto con tanto tanto amore, nonostante i nostri limiti. Grazie davvero e scusateci bimbi se qualche volta non siamo state all’altezza. Vi stringiamo tutti stretti stretti in un enorme abbraccio. Il baby parking Il nido di Camilla chiude ma le tate ci saranno sempre per un saluto ed un abbraccio. W Altopascio il paese dei bambini (così dicono…)”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.