Quantcast

Altopascio, domani è il giorno della giunta: tanti nomi nuovi in lizza per un assessorato

Unica certezza la conferma di Daniel Toci, vicesindaco uscente in quota Pd. Premiati i più votati della lista civica, Rina Romani verso la presidenza del Consiglio

Inizia ufficialmente l’era Sara D’Ambrosio-bis ad Altopascio. A distanza di ormai due settimane della festa post vittoria elettorale, il secondo mandato della confermata sindaca entra nel vivo con i primi due passi fondamentali: domani (19 ottobre) verrà presentata la nuova giunta, sabato (23 ottobre), invece, si terrà il consiglio comunale di insediamento.

Inizia l’era del D’Ambrosio bis: fissato il primo Consiglio del nuovo mandato

Sara D’Ambrosio si è messa fin da subito al lavoro per comporre la nuova squadra che governerà il paese per i prossimi cinque anni. Una scelta non facile, in cui la sindaca – come dichiarato anche ai nostri microfoni – ha dato peso a numero di preferenze/voti, capacità ed esperienza, il tutto rispettando la rappresentanza di genere. Una giunta in cui “non ci saranno assessori esterni”, come ribadito dalla confermata sindaca di Altopascio.

Partito il D’Ambrosio-bis: “Subito priorità a cura del territorio e riorganizzazione della macchina comunale”

La nuova squadra non farà sicuramente a meno del vicesindaco uscente, Daniel Toci, il più votato del Pd con 167 preferenze. Ci sarà tanto spazio per la lista civica Sara D’Ambrosio sindaco, che durante le elezioni del 3 e 4 ottobre ha ottenuto il maggior numero di preferenze (34,03% dei voti). Rina Romani, pediatra in pensione, è risultata la più votata della coalizione con ben 246 voti: probabile che venga eletta come presidente del consiglio comunale. Da capire il destino degli assessori uscenti che non hanno “brillato” alle urne, ovvero: Ilaria Sorini (sociale, 133 voti), Martina Cagliari (cultura, 100 voti), Adamo La Vigna (commercio, 91 voti e attualmente fuori dal consiglio comunale) e Alessandro Remaschi (bilancio, 86 voti e ad ora fuori dal Consiglio).

Altopascio, exploit della lista civica di D’Ambrosio. Solo 2 consiglieri al Pd: non passano due assessori uscenti

Capitolo bilancio: con l’ex assessore Remaschi al momento “fuori dai giochi”, da capire a chi verrà affidata la delicata delega o se verrà tenuta dalla sindaca. In lizza anche la giovane Martina Mandroni, tra le più votate con ben 152 preferenze. Per il sociale: l’assessora uscente Ilaria Sorini (Pd) è stata una dei punti fermi della passata amministrazione – così come Martina Cagliari alla cultura – e potrebbe essere confermata. Le alternative sono Valentina Bernardini (136 voti) e Nicola Calandriello, il più votato della lista Viviamo Altopascio con 102 preferenze. Seguendo le indicazioni dettate dagli elettori, Francesco Mastromei (188 voti) e il giovane Alessio Minicozzi (182 voti) sono forti candidati per un posto in giunta. Da capire se verranno premiati e, eventualmente, le rispettive deleghe. Per un posto al commercio si candida anche la presidente del Ccn Spianate, Federica Biagetti, con le sue 139 preferenze.

Non resta che aspettare domani (19 ottobre) dove verranno sciolti i dubbi con la presentazione ufficiale della nuova giunta che guiderà Altopascio per i prossimi 5 anni. Non sono escluse anche clamorose sorprese, in una squadra di governo che per i prossimi cinque anni guiderà il paese del Tau.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.