Quantcast

Piccola Artemisia, in via Guido Rossa nasce lo spazio dedicato a bambini e famiglie in attesa

Domani (26 ottobre) la prima iniziativa con la presentazione del libro 'Gerardo e il fenicottero'

Uno spazio dedicato alle famiglie con bambini da 0 a 11 anni e famiglie in attesa.

È questo il nuovo centro educativo Piccola Artèmisia realizzato dal Comune in via Guido Rossa a Capannori, vicino al nido Il Grillo Parlante, che sarà inaugurato domani (26 ottobre) alle 15 con una prima iniziativa dedicata alla lettura e a un progetto sulla genitorialità.

Dopo i saluti dell’assessore alla cultura Francesco Cecchetti e un intervento musicale a cura di Marco Bachi, alle 16 sono in programma letture a bassa voce a cura delle volontarie del programma nazionale Nati per Leggere dedicate a bambini da 0 a 6 anni. Alle 17 si terrà, inoltre, la presentazione del libro Gerardo il fenicottero a cura dell’autore Nicola Del Debbio. A seguire si svolgeranno il laboratorio grafico Il fenicottero che vorresti essere dedicato a bambini dai 4 ai 9 anni e la presentazione del progetto E io ti cullerò a cura di Veronica Giannini dell’associazione Paideia.

“Piccola Artèmisia è un progetto educativo innovativo che ha l’obiettivo di convogliare in un unico luogo centrale del territorio comunale proposte multidisciplinari rivolte alle famiglie con bambini e ai genitori in attesa – spiega l’assessore alle politiche educative, Francesco Cecchetti -. Un luogo di sperimentazione e consolidamento di buone prassi educative già in atto, al fine di diventare modello e, al tempo stesso, base di partenza per future esperienze di crescita e condivisione che vedano coinvolte tutte le fasce d’età della cittadinanza. Un luogo accogliente, aperto e bello in grado di proporre percorsi di arricchimento per la comunità”.

Al centro educativo Piccola Artèmisia, si svolgeranno attività di promozione della lettura e percorsi di lettura, di genere e tematici, laboratori esperienziali e atelier artistici dedicati a bambini e ragazzi. Inoltre sarà presente una sezione per bambini e ragazzi distaccata della biblioteca comunale G. Ungaretti ad Artèmisia, con una sala di lettura e un servizio di prestito. Il nuovo centro educativo ospiterà inoltre percorsi di sostegno alla genitorialità e di accompagnamento alla nascita. Sarà anche luogo di attività di promozione dell’Affido culturale partendo dalla valorizzazione dell’affido familiare e del progetto Fianco a Fianco: un’occasione rivolta a mamme e papà, coppie senza figli e single di aprirsi alla possibilità di incontrare bambini e ai bambini di usufruire di spazi di serenità e cultura. Piccola Artèmisia promuoverà anche percorsi di alfabetizzazione culturale, incontri di Pedagogia Globale e percorsi di formazione per educatori, insegnanti e altre figure professionali afferenti alla sfera psico-educativa.

La fase inaugurale del nuovo centro educativo proseguirà con altre due iniziative in programma giovedì 28 e sabato 30 ottobre. Giovedì 28 alle 15 si terrà il laboratorio Il mio colore a cura di Artebambini (bambini da 4 a 11 anni) e alle 16,30 sono in programma letture a bassa voce a cura delle volontarie del programma nazionale Nati per leggere dedicate ai bambini delle sezioni Colibrì e Pesciolino dell’asilo d’infanzia Il Grillo Parlante. Sabato 30 alle 10 si terranno Letture di albi illustrati a cura di Jessica Nuccia e Valentina Fontana della libreria Bella storia di Porcari (bambini da 0 a 11 anni). A seguire si svolgerà l’incontro di sensibilizzazione dedicato ai genitori sul tema Adozione e affido familiare con Elisa Pierallini, psicologa e Patrizia Pollastrini, assistente sociale.

La partecipazione alle iniziative è gratuita e sono previsti un massimo di 15 bambini per laboratorio. Necessaria la prenotazione inviando una mail all’indirizzo piccolaartemisia@comune.capannori.lu.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.