Quantcast

Sottopasso di Tassignano, Fratelli d’Italia denuncia scarsa manutenzione e degrado foto

Protocollata un'interrogazione: "Sindaco e assessori mettano un freno alle situazioni di pericolo"

Mentre i lavori alla viabilità del centro di Capannori sembrano poter finalmente giungere al termine, Fratelli d’Italia Capannori con il consigliere Matteo Petrini, e Roberto Martinelli, guarda oltre e pone l’occhio sulle condizioni di altre opere realizzate da questa e dalle passate amministrazioni, come il sottopasso pedonale di Tassignano, inaugurato nel 2013 e nato per bypassare il passaggio a livello di via del Casalino. 

“Il sottopasso è sicuramente un’opera utile per tutti – dice Petrini – ma che nel corso degli anni è stato trascurato. Ad esempio, ormai da tempo l’allarme che doveva attivarsi in caso di insorgenza di allagamenti è fuori uso cosicché spesso gli utenti si trovano impossibilitati ad usare questa importante infrastruttura perché allagata dalle forti piogge.  Ma la cosa che fa più arrabbiare i cittadini, è la sporcizia e la costante presenza di vetri rotti che a più riprese hanno provocato forature alle biciclette dei cittadini che da qui transitano”.

“Da mesi inoltre – prosegue Martinelli – gli abitanti di Tassignano lamentano che il sottopasso è ormai divenuto una comoda alternativa utilizzata dagli scooteristi quando trovano il passaggio a livello chiuso, incrociandosi così in modo pericoloso con ciclisti e pedoni”.

“Come nostra abitudine – conclude Petrini – ci facciamo carico delle doglianze dei cittadini che denunciano sì l’inciviltà di qualcuno, ma anche l’assenza di una Amministrazione che continua ad essere presente solo per inaugurazioni e post sui social. È per questo che oltre ad avere già protocollato una interrogazione, chiediamo a mezzo stampa che sindaco e assessori si adoperino per porre un freno a queste situazioni di degrado e pericolo, con una pulizia costante, magari affidata a dei volontari e modificando la disposizione dei panettoni sulle rampe per impedire l’accesso di sccoter e installando telecamere per individuare e finalmente sanzionare chi delinque”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.