Quantcast

Altopascio, slitta la scadenza per il pagamento dell’imposta sulla pubblicità

L'assessore ai tributi: "Stiamo chiedendo chiarimenti a Etruria"

È stato posticipato al 31 dicembre il termine ultimo per il pagamento dell’imposta sulla pubblicità ad Altopascio, in vista anche delle difformità riscontrate dal Comune con Etruria, ditta che gestisce il servizio di riscossione.

L’amministrazione non ha infatti deliberato aumenti tariffari ma nei mesi scorsi ha approvato il regolamento del canone unico che include anche l’imposta sulla pubblicità e le relative tariffe che non sono state aumentate.

“Stiamo aspettando chiarimenti da Etruria – spiega l’assessore con delega ai tributi, Alessio Minicozzi – insieme alla quale cercheremo di risolvere il problema, perché per noi fa fede la volontà di lasciare invariate le tariffe, che infatti non sono state toccate. Intanto per chi ancora non ha pagato l’imposta informiamo che il termine di pagamento è stato posticipato al 31 dicembre, così da consentirci di sfruttare questo tempo per parlare con Etruria e risolvere la situazione. Per chi, invece, ha già provveduto al pagamento, l’amministrazione comunale si muoverà affinché sia garantita un’equità di trattamento per tutti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.