Quantcast

Carne o legumi? Se ne parla a Porcari con ‘La piana del cibo’

Dopo la tavola rotonda è prevista una cena conviviale all’Osteria da mi’ pa’ di Gragnano

Venerdì (19 novembre) Aspettando Slow Beans, il ciclo di quattro appuntamenti promossi dalla Piana del cibo e Slow Food Lucca Compitese e Orti lucchesi dedicati al buon cibo locale e in particolare ai legumi, fa tappa a Porcari. Nello spazio messo a disposizione dalla Fondazione Lazzareschi, dopo l’introduzione di Francesco Funaioli, consigliere della Piana del cibo, la nutrizionista e naturopata Daniela Iurilli parlerà di Stili alimentari e consumo consapevole della carne. L’importanza dei legumi.

Carne o legumi? Una riflessione su questo argomento in Aspettando Slow Beans non poteva mancare. Entrambi fanno parte dello stesso gruppo alimentare e in un pasto costituiscono un secondo piatto. La cura della salute e dell’ambiente fa propendere per un maggiore uso dei vegetali, ma senza escludere del tutto la carne: la regola migliore è quella dell’alternanza e Daniela Iurilli spiegherà al pubblico come organizzarla al meglio per rendere le abitudini di ciascuno di noi più equilibrate e, perché no, anche più rispettose dell’ambiente, con un occhio di riguardo alla sostenibilità.

“Promuovere stili di vita consapevoli, rendere più saldo il legame col territorio e accorciare le distanze tra produttore e consumatore – dice l’assessora alle politiche del cibo Lisa Baiocchi – Sono questi, in sintesi, gli obiettivi del progetto di partecipazione della Piana del cibo condivisi anche dall’amministrazione comunale di Porcari. La conferenza di Aspettando Slow Beans, e poi la cena che seguirà, saranno due momenti preziosi di crescita e confronto: ci auguriamo una buona risposta da parte della comunità porcarese”.

Dopo la tavola rotonda è prevista una cena conviviale all’Osteria da mi’ pa’ di Gragnano (via della Chiesa, 65) con un menù a base di prodotti tipici della Lucchesia e di legumi locali: fagiolo rosso di Lucca in polpetta; ravioli ripieni di aringa e mele su crema di fagioli cannellini di San Ginese; cotiche di maiale in umido con fagiolo rosso di Lucca e, per finire, gelato di fior di latte con olio e pepe.

Per informazioni e prenotazioni 338.2572695. Per partecipare agli incontri e alle cene è necessario il green pass. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.