Quantcast

Altopascio verso l’iter per diventare città Unicef ‘amica’ dei bambini e degli adolescenti foto

L'annuncio della sindaca dopo il successo della 'Settimana Nati per leggere'

Grande successo per #Dirittiallestorie, l’iniziativa che fino a ieri (21 novembre) ha coinvolto il comune di Altopascio con la settimana nazionale di Nati per leggere. Il gruppo consolidato di volontari lettori del territorio, gli operatori della biblioteca comunale A. Carrara e gli educatori dei servizi prima infanzia, infatti, ha accolto i piccoli altopascesi e le loro famiglie per farli immergere in un mondo di storie, condivisione, scoperte.

L’obiettivo dell’iniziativa era quella di promuovere la bellezza della lettura, l’amore per i libri e per le storie e fortificare i rapporti anche tra genitori e figli, in linea con la missione del gruppo Nati per Leggere Altopascio che, insieme all’associazione Alchemia Teatro e con il supporto della Biblioteca, del nido Primo Volo, dei servizi educativi e dell’amministrazione comunale, organizza continuativamente iniziative e occasioni sul territorio.

Ad Altopascio, riconoscendo l’importanza  dei primi mille giorni di vita, la Settimana NpL è stata rivolta alla fascia di età da 1 a 3 anni, coinvolgendo  i bambini, i genitori e gli educatori del  nido d’infanzia Primo Volo con tre appuntamenti pomeridiani. Tre pomeriggi, in cui la pratica quotidiana delle letture con i bambini al nido è stata condivisa con i loro genitori o anche nonni. I partecipanti sono stati suddivisi in gruppi e accolti dai volontari ed educatori,.

La settimana è poi culminata sabato (20 novembre) con l’evento nella biblioteca comunale e con l’accensione di blu del palazzo comunale, in piazza Vittorio Emanuele, per la Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Nell’occasione, infatti, la sindaca Sara D’Ambrosio e la presidente del consiglio comunale Rina Romani, hanno annunciato la volontà dell’amministrazione di intraprendere il percorso che porterà Altopascio a essere città Unicef amica dei bambini e degli adolescenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.