Quantcast

Il comitato di Lunata: “Smurfit Kappa, si faccia il nuovo accesso”

I cittadini incalzano gli enti coinvolti: "Va attuata al più presto la soluzione"

“Realizzare il nuovo accesso allo stabilimento Smurfit Kappa di Lunata, attraverso una nuova portineria collegata con la rotatoria del Casalino è un progetto di vecchia data. Tutti gli interessati amministrazione comunale, azienda e cittadinanza si sono sempre dichiarati fortemente favorevoli. E’ palese che ci sarebbero vantaggi per tutti: facilità di accesso allo stabilimento, maggior scorrevolezza del traffico sulla Pesciatina con conseguente aumento della sicurezza e minor inquinamento, miglior vivibilità della zona anche per gli utenti più deboli etc”. A sostenerlo è il comitato Per Lunata e i suoi abitanti.

“Nel tempo – si sostiene – sono state proposti vari tipi di interventi per consentire di realizzare questo nuovo accesso, ma spesso si sono rivelati percorsi mal praticabili, o, forse, non c’è stata la necessaria determinazione nel perseguirli. Da quanto filtra dal palazzo comunale ed in base alle prese di posizione dell’azienda, sembra che sia stata ideata, peraltro già da diversi mesi, una nuova soluzione. Attraverso un percorso interno allo stabilimento, sarebbe possibile abbandonare la vecchia portineria e conseguentemente l’utilizzo di via del Chiassetto e l’attuale innesto sulla Pesciatina. Sarebbe così possibile utilizzare finalmente la rotatoria di via del Casalino. Arriverebbe così a compimento un progetto vecchio di anni e da tutti atteso. Tuttavia, anche questa nuova opzione, molto interessante e sicuramente più fattibile, non sembra sia spinta con la forza che la necessità dell’intervento richiederebbe. La cittadinanza di Lunata, gli abitanti della zona, ma anche tutti gli utenti più o meno occasionali della via Pesciatina, dei negozi e dei servizi allocati nella zona sono stanchi di aspettare. Richiedono all’amministrazione comunale che si faccia carico di portare avanti in maniera decisiva questo nuovo progetto anche attraverso la collaborazione con l’azienda che ci risulta abbia espresso la precisa volontà di concludere positivamente questo annoso e talora colpevolmente trascurato percorso. Al tempo stesso confidano che l’azienda si assuma e le sue responsabilità, per quanto di sua competenza, per giungere nel più breve tempo possibile alla soluzione del problema. Sarebbe sicuramente un grosso insuccesso per tutti, se l’amministrazione comunale non portasse a compimento nel mandato in corso, questo intervento che, tra l’altro, era tra le priorità presentate nel programma elettorale“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.