Quantcast

Menesini: “Un tavolo interprovinciale per tutelare l’ex lago di Bientina”

Il numero uno di Palazzo Ducale: "La biodiversità del luogo è una ricchezza da salvaguardare"

Un tavolo, da convocare quanto prima, che metta assieme tutti gli enti coinvolti, affinché si arrivi a un coordinamento interprovinciale, al quale partecipi anche la Regione Toscana, per la valorizzazione delle aree umide comprese nell’alveo dell’ex Lago di Bientina.

Questa è la risposta che il presidente della Provincia, Luca Menesini, ha prontamente dato alle sollecitazione giunte dall’associazione Civiltà ecologica, per il rilancio di quest’area.

“L’indagine, effettuata dal Centro Ornitologico Toscano (Cot) e resa pubblica dall’associazione ‘Civiltà ecologica’ – afferma il presidente Menesini – ha evidenziato quello che gli appassionato già sanno da tempo e, cioè, che con la vastità di specie e con i poco meno di 14mila esemplari presenti in questa area, l’ex Lago del Bientina è un punto di attrazione per gli appassionati di ornitologia non solo a livello regionale, ma anche nazionale ed è da tempo sotto l’attenzione anche degli studiosi di altre nazioni. Per questa ragione sono convinto che ci si debba impegnare a fare rete tra gli enti, affinché questa potenziale ricchezza non solo naturalistica, ma anche turistica, possa essere conosciuta da un numero sempre maggiore di persone e sia una risorsa per i territori nei quali insiste”.

Secondo Menesini, infatti, “è necessario comprendere che la biodiversità che è presente in questo luogo è una ricchezza per tutti e che la promozione di un turismo verde è una delle sfide che abbiamo davanti per attestare sempre più il nostro territorio a livello anche internazionale: anche per coloro che intendono solo conoscere più da vicino un territorio, se viene realizzata un’efficace promozione, possono avere l’opportunità di scoprire queste aree e inserirle come mete all’interno di itinerari anche molto diversi”.

Per questo, il presidente dell’ente di Palazzo Ducale abbraccia l’idea dell’associazione che ha censito la popolazione volatile dell’area dell’ex Lago del Bientina: “Non è più il tempo di affidarci a interventi isolati e non coordinati. E’ arrivato il momento di sederci attorno a un tavolo ed effettuare un programma di valorizzazione che preveda delle azioni coordinate e volte tutte al raggiungimento dello stesso obiettivo, quello, cioè, di rendere l’area attrattiva e, di conseguenza, positivo volano per l’economia locale”. Per tale ragione, a breve Menesini convocherà un tavolo dove siederanno tutti coloro che sono coinvolti nella questione: “In attesa che la riforma delle Province ci restituisca una competenza diretta anche in tema di ambiente – conclude il presidente dell’amministrazione provinciale – ritengo nostro dovere fare quanto è in nostro potere per poter agevolare al massimo queste azioni che sicuramente hanno una positiva ricaduta sul territorio e, quindi, a breve offriremo il nostro coordinamento affinché l’area dell’ex lago del Bientina abbia quel rilancio che la porti ad essere conosciuta non solo dagli appassionati di ornitologia, ma anche dai turisti”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.