Quantcast

Forza Italia Capannori: “Bocciata la nostra idea di istituire il vigile di quartiere contro i furti”

Scannerini e Masini: "Un'escalation di furti e la pattuglia serale della municipale non ha frenato i colpI"

Continuano i raid di furti nel capannorese. Nell’ultima settimana il nuovo colpo è stato messo a segno al magazzino Casa e Te di viale Europa a Marlia. Dal 2 dicembre ad oggi, il medesimo paese, assieme a Segromigno, Lammari, San Colombano e le zone collinari ricche di ville, sono finiti nel mirino dei ladri.

“A tal proposito, come gruppo Forza Italia – spiegano il capogruppo in consiglio comunale Matteo Scannerini e il coordinatore comunale Anthony Masini -, avevamo portato in consiglio comunale una mozione per la reintroduzione della figura del vigile di quartiere, assente oramai dal lontano 2004. Il documento, firmato anche dalla Lega tramite il capogruppo Salvadore Bartolomei e appoggiato anche dai gruppi di opposizione di Fdi e M5S nel corso del dibattito e nel voto finale, si poneva come obiettivo quello di riorganizzare i turni della polizia municipale secondo il metodo del vigile di quartiere. Figura che, ove esiste, per la vicinanza che dimostra alle attività ed ai cittadini della porzione di territorio a cui è assegnato, incute un senso di sicurezza e funge da deterrente per una serie di crimini, fra cui furti, vandalismo e atti di microcriminalità.  Orbene, la mozione è stata bocciata dalla maggioranza di centrosinistra. La motivazione fu che, in piana di Lucca, non ci sono dati che dimostrino un incrementarsi del fenomeno dei furti e crimini affini. A nulla valse far notare il controsenso di queste affermazioni, visto che lo stesso comune in data 2 dicembre 2021 varò l’operazione natale sicuro”.

“A partire dal 6 dicembre e fino al 15 gennaio una pattuglia della polizia municipale di Capannori con tre agenti a bordo dal lunedì al sabato sarà presente nelle varie frazioni del territorio a rotazione fino alle 22. Così recitava il comunicato – prosegue la nota -. Per noi questo intervento non era sufficiente. Il Natale, infatti, tanto sicuro non è stato, visto che molti ladri hanno approfittato dei cenoni per farsi un giro fra Lammari e San Colombano, traendone profitti con successo. Se poi, come si sosteneva, incremento di crimine non ce ne era, perché allora lanciare un’operazione del genere con tanto di comunicato e foto istituzionale? Come per ogni cosa, è sempre meglio dire la verità. Non c’era interesse a riorganizzare il turno di polizia secondo questo tipo di approccio. Nel frattempo, i problemi continuano. Anche noi però, continueremo a segnalarli e risolleveremo la questione vigile di quartiere anche in futuro”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.