Quantcast

Caro bollette, prorogata la scadenza per l’assegnazione dei contributi

Ci sarà tempo fino al 28 febbraio

È stata prorogata al 28 febbraio la scadenza del bando per l’assegnazione di contributi per il pagamento delle utenze domestiche (energia elettrica, acqua, fognatura, gas e altre fonti di riscaldamento) destinati a famiglie in difficoltà economica a causa della pandemia, in modo da dare più tempo ai cittadini per presentare la domanda. L’amministrazione comunale ha messo a disposizione a questo fine 190 mila euro provenienti da un fondo del ministero dell’interno previsto dal decreto sostegni bis e istituito per consentire ai Comuni l’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare, nonché di sostegno alle famiglie che versano in stato di bisogno per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche.

Per accedere all’aiuto economico è necessario avere un Isee 2021 non superiore a 12 mila euro, mentre l’ammontare del patrimonio mobiliare del nucleo familiare deve essere inferiore a 5 mila euro. E’ prevista l’applicazione di una maggiorazione del 20% nel caso di famiglie composte solo da persone ultra 67enni o al cui interno sia presente una persona con disabilità ai sensi della legge 104/92. Sarà data priorità ai nuclei familiari con Isee inferiore. Per fare un esempio un nucleo familiare composto da 3 persone potrà ricevere un contributo massimo di 450 euro, che sarà dimezzato (225 euro) nel caso percepisca il reddito di cittadinanza ed aumentato del 20% (540 euro) nel caso in cui sia formato solo da persone ultra 67enni o abbia al suo interno una persona con disabilità.

La domanda può essere presentata esclusivamente tramite il servizio online del Comune, tramite l’utilizzo della carta nazionale dei servizi ovvero la tessera sanitaria che deve essere stata attivata, Spid e Carta di identità elettronica. Gli anziani e le persone con comprovate fragilità e senza alcuna rete familiare possono ricevere assistenza alla compilazione e all’invio della domanda prendendo un appuntamento telefonico al numero 0583 428252 o tramite mail scrivendo all’indirizzo sociale@comune.capannori.lu.it. Il bando e il modulo per la domanda sono scaricabili dal sito del Comune nella sezione amministrazione trasparente.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.