Quantcast

Qualità dell’aria, ancora una volta la Piana di Lucca è maglia nera in Toscana

Superato 50 volte nel 2021 il valore limite relativo all’indicatore della media annuale di Pm10

Ancora una volta la Piana di Lucca è maglia nera per qualità dell’aria in Toscana. È quanto emerge da un primo esame dei dati ottenuti con le elaborazioni della Rete regionale di monitoraggio relative all’anno 2021. Numeri che confermano le poche ma localizzate criticità osservate negli ultimi anni ovvero.

Nel 2021 il valore limite relativo all’indicatore della media annuale di Pm10 è stato infatti ampiamente rispettato in tutte le stazioni della rete regionale, con la media annuale più elevata registrata nella stazione di Lucca-Capannori e pari a 29 microgrammi su metri cubi, quasi dieci in più rispetto alla concentrazione media regionale che è stata pari a 19,7 µg/m3. In particolare nel 2021 nella piana lucchese e in particolare nel comune di Capannori sono stati registrati 50 superamenti – il limite è 35 – della media giornaliera di 50 µg/m3.

Anche per quanto riguarda il particolato Pm2,5 la stazione di Lucca-Capannori è la peggiore in Toscana: il limite normativo della media annuale di 25 µg/m3 nel 2021 è stato rispettato in tutte le stazioni della rete regionale ma la media annuale più elevata si è registrata proprio nella stazione capannorese con un valore pari a 20 µg/m3.

Meglio va per il biossido di azoto NO2. Nel 2021 il valore limite di 40 mg/m3 relativo all’indicatore della media annuale di NO2 è stato rispettato in tutte le stazioni della rete regionale con eccezione della stazione di traffico di Fi-Gramsci. In tutte le altre stazioni della Rete Regionale attive con serie valida, la media è risultata nettamente inferiore al limite di normativa. Calcolando i valori medi di ciascuna zona o agglomerato, infatti, si conferma il fatto che negli ultimi due anni i valori medi di biossido di azoto sono stati mediamente più bassi.

Stesso discorso vale per l’Ozono 3. I valori di ozono registrati dalle stazioni della Rrqa sono stati per il secondo anno consecutivo inferiori alle medie storiche, con conseguenza che il numero di superamenti del valore di riferimento di 120 come media mobile su 8 ore è stato contenuto e soltanto 2 stazioni nell’arco del 2021 hanno superato il valore più di 25 volte.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.