Quantcast

Sottopasso ferroviario, il Comune affida il progetto ad uno studio di ingegneria

Incarico alla stessa società che si occupa della circonvallazione. Il sindaco: "Vogliamo la soluzione migliore"

Il miglior progetto possibile di sottopasso ferroviario per il territorio di Altopascio: questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale, che ha incaricato lo studio Bf Ingegneria di Firenze di analizzare e dare un parere tecnico sul progetto di sottopasso, inserito nell’ambito più ampio del raddoppio ferroviario proposto da Rfi – Rete Ferroviaria Italiana e Regione Toscana. In particolare, i professionisti si occuperanno di valutare le ricadute che il sottopasso avrà sul territorio circostante con la volontà chiara, da parte dell’amministrazione, di avere a disposizione il miglior progetto possibile, il meno impattante e il più funzionale per il territorio, tenendo conto delle diverse necessità di Altopascio e dei suoi abitanti.

“Questo atto – commenta il sindaco Sara D’Ambrosio – ci permette di compiere un passo in più nel percorso che ci porterà alla realizzazione del sottopasso ferroviario. Un progetto che nella nostra visione dovrà anche rappresentare un netto miglioramento della qualità della vita dei residenti dei quartieri che gravitano intorno al passaggio a livello e della frazione di Badia Pozzeveri. Il progetto del raddoppio ferroviario, infatti, cammina accanto a quello della circonvallazione di Altopascio, per la quale stiamo lavorando con i tecnici e i progettisti dell’amministrazione provinciale. Circonvallazione e raddoppio ferroviario, quindi il sottopasso, sono due percorsi complementari che devono camminare fianco a fianco: solo così, infatti, possiamo effettivamente presentare una progettualità che possa risolvere in via definitiva le problematiche legate al traffico pesante nei centri abitati del nostro comune. Un primo, grande passo in avanti per questo traguardo è stato compiuto staccando il progetto della circonvallazione da quello degli assi viari: una scelta compiuta un paio di anni fa che ci permette oggi di proseguire con la programmazione, arrivare alla progettazione e al finanziamento dell’opera. Il tema del sottopasso e del traffico di attraversamento nel centro abitato di Altopascio è argomento minimo trentennale nel nostro paese: oggi abbiamo davanti a noi un’occasione unica e non va persa, sia   per quanto riguarda la realizzazione del sottopasso sia per quanto riguarda l’eliminazione del traffico di enormi dimensioni di attraversamento da via Francesca Romea”.

“Il sottopasso ferroviario – conclude il sindaco – è un’opera strategica per Altopascio, che richiede molti approfondimenti e la capacità di essere calata nel contesto circostante. Per questo motivo, nell’ottica di una pianificazione complessiva, abbiamo deciso di affiancare ai nostri tecnici anche professionalità esterne, come la BF Ingegneria, che possano in modo oggettivo dare un supporto. Bf Ingegneria, inoltre, sta progettando insieme con la Provincia la circonvallazione di Altopascio: i progettisti hanno quindi una visione della viabilità del nostro paese completa e questo è indispensabile per arrivare al miglior progetto possibile di sottopasso”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.