Quantcast

In bicicletta per il 25 aprile: così Altopascio celebra la Liberazione

L'iniziativa voluta dal Comune. In piazza ci sarà anche il banchetto dell'Anpi

Una biciclettata per la Liberazione: Altopascio festeggia il 25 aprile con una giornata in bicicletta, dal centro della cittadina del Tau fino alla Dogana del Capannone, uno dei luoghi-simbolo dell’Eccidio del Padule di Fucecchio.
Le celebrazioni sono organizzate e promosse dal Comune di Altopascio e dall’Anpi, sezione Altopascio, Montecarlo e Porcari.

Dopo due anni di restrizioni, torna quindi la possibilità di celebrare la Festa della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo in presenza: lunedì (25 aprile), dalle 10, in piazza della Magione, sarà presente il banchetto dell’Anpi, sezione Altopascio, Montecarlo e Porcari; alle 11.30 si terrà la deposizione della corona d’alloro al monumento ai caduti di piazza Gramsci. Ad arricchire il momento contribuiranno la benedizione da parte del parroco e l’esibizione dell’inno nazionale da parte del corpo musicale Zei.

Alle 12 parte Biciclettata della Liberazione. Il ritrovo, in sella alla bici, per chi parte da Altopascio-capoluogo, Badia Pozzeveri e Marginone è da piazza Gramsci. Il corteo di biciclette, come una vera e propria staffetta della Liberazione, si muoverà verso Spianate, per arrivare intorno alle 12,20 in piazza San Michele: breve sosta per radunare i partecipanti che desiderano partire direttamente da Spianate e poi via verso Ponte Buggianese lungo i luoghi dell’eccidio del Padule di Fucecchio.

Un’ora circa di escursione immersi nel verde e nella bellezza del territorio fino alla Dogana del Capannone nel Padule di Fucecchio.
Qui ci sarà il pranzo al sacco e a seguire  i partecipanti saranno accompagnati in visita al museo della memoria e al centro di documentazione dell’Eccidio del Padule, avvenuto il 23 agosto 1944 per opera della 26esima divisione corazzata tedesca che causò 174 vittime civili.
La biciclettata ripartirà alle 15 per tornare ad Altopascio.

L’iniziativa è adatta a tutti, bambini compresi: per noleggiare le biciclette è possibile rivolgersi a Bachini Bikes di via Cavour (al numero 0583.216301) entro venerdì (22 aprile).

“Festeggiare il 25 aprile – commenta il sindaco Sara D’Ambrosio – e farlo tutti insieme di nuovo in presenza significa tramandare e attualizzare questo esercizio di memoria che oggi, con la guerra a due passi da casa nostra, sembra più che mai attuale e necessario.  Da cinque anni ad Altopascio si è tornati a festeggiare il 25 aprile e ogni anno lo si fa coinvolgendo direttamente  il territorio e i cittadini, i primi ambasciatori della storia: quest’anno, in sella alla bici, percorreremo i luoghi che da Altopascio verso il Padule di Fucecchio sono stati teatro di uno degli eccidi più efferati e tragici del secolo scorso. Lo facciamo con gli occhi e la mente rivolti all’Ucraina, lo facciamo tenendo sempre presente che oggi più che mai serve lavorare per la pace. Solo con la memoria, con la presenza, con lo sforzo continuo e quotidiano del ricordo possiamo evitare di cadere negli errori del passato e rendere giustizia a chi non c’è più e a chi si è sacrificato in nome della libertà e della democrazia”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.