Quantcast

Lavori per fogne e acquedotto, scatta il senso unico in viale Europa

Un cantiere mobile al via dal 15 giugno. I tir saranno deviati dalla rotatoria di Zone sullo stradone di Segromigno

Conto alla rovescia per l’apertura del cantiere di Acque per la realizzazione delle fognature e acquedotto su viale Europa. Da mercoledì 15 giungo, infatti, i lavori attualmente in corso a sud della via Pesciatina, si sposteranno sul viale Europa, rivoluzionando di conseguenza la viabilità lungo l’arteria.

Per consentire alla ditta di lavorare h24, 7 giorni su 7, e ridurre così al minimo possibile la durata dei lavori su viale Europa (durata stimata in 8 mesi), il Comune di Capannori e Acque hanno concordato di realizzare un cantiere mobile, in modo da fare nelle ore diurne (6-22), un senso unico in un tratto alla volta, da nord (via del Brennero) verso sud (via Pesciatina). Nelle ore notturne, (22-6), invece, viale Europa sarà nel tratto interessato totalmente chiuso.

Dal 15 giugno, dalle 6 alle 22, sarà quindi istituito un senso unico in direzione sud su viale Europa dall’incrocio fra via dei Bocchi e via Pesciatina. I Tir per viaggiare in direzione nord, avranno un percorso obbligato in via Pesciatina fino alla rotonda di Zone e da lì percorrere lo stradone di Segromigno, poi via Nuova, via delle Ville e via Villa Fontana per tornare su viale Europa.

Va ricordato che si tratta di un intervento molto complesso e più grande, che si sviluppa lungo un tracciato di 10.247 metri e va da viale Europa all’incrocio con via della Chiesa di Marlia fino a via Nuova di Paganico. Contestualmente a questo intervento partiranno anche i lavori di scavo per la realizzazione del famoso ‘Tubone 2’ grazie ai quali la rete dell’acquedotto sarà estesa su tutto il viale Europa. L’intervento nel suo complesso conta su un investimento di 14 milioni di euro e complessivamente durerà quasi 2 anni (22 mesi), di cui circa 8 su viale Europa.

“Siamo davvero soddisfatti di questo grande investimento di Acque sul nostro territorio, per realizzare un’opera attesa da oltre 30 anni che porterà un cambiamento epocale per la fruizione di servizi essenziali in un’area così importante del nostro territorio – afferma l’assessore ai lavori pubblici, Davide Del Carlo – . Con questi lavori andremo a risolvere gli affanni della fognatura di Lammari, Segromigno e Camigliano e le problematiche di subsidenza di Paganico e delle altre razioni centrali del territorio. Oltre ai lavori di fognatura partiranno infatti, contestualmente, quelli per la realizzazione del famoso ‘Tubone 2’. In questo modo andremo a estendere la rete dell’acquedotto su tutto viale Europa. Abbiamo concordato di aspettare la fine delle scuole per dare il via all’intervento sulla via provinciale per ridurre un po’ i disagi che, siamo consapevoli, ci saranno. Chiederemo ad Acque, inoltre, di interrompere i lavori nei giorni dei Comics e nel periodo delle festività natalizie per agevolare il commercio. Nei prossimi giorni riapriremo anche uno sportello in municipio per dare le opportune informazioni a tutti coloro che sono più direttamente coinvolti dal cantiere. Sappiamo che saranno 8 mesi tosti, ma dobbiamo guardare al risultato: questo cantiere risolverà problematiche in tanti paesi del territorio e darà una risposta finalmente significativa al bisogno di fognature e acquedotto in paesi popolosi come Marlia e Lammari. Come amministrazione siamo a disposizione per ogni necessità e aggiorneremo prontamente i cittadini sugli spostamenti del cantiere mobile”.

Dopo i lavori nel primo tratto, il cantiere mobile si sposterà su viale Europa, dall’incrocio fra via dei Bocchi e via delle Ville e, successivamente, dall’incrocio fra via delle Ville e via Masini. Infine il cantiere si sposterà sempre su viale Europa, nel tratto tra via della Chiesa e via del Monumento per circa 10 giorni.

“Finalmente – sottolinea il consigliere di amministrazione di Acque Antonio Bertolucci – siamo pronti per iniziare i lavori lungo la principale arteria viaria del territorio. L’amministrazione comunale, e con essa Acque, sono impegnate a cercare di minimizzare i problemi legati ai cantieri: problemi che tuttavia non potranno essere del tutto evitati. Al contempo bisogna essere consapevoli che i disagi delle prossime settimane saranno direttamente proporzionali ai futuri benefici in termini ambientali e di qualità della vita per i cittadini, in un’ottica di gestione del servizio idrico moderna ed efficiente.”

Una volta terminato il cantiere, viale Europa e le strade comunali utilizzate per il transito temporaneo dei Tir durante i lavori saranno asfaltate da Acque.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.