L’Alzheimer Fest fa tappa a Capannori

Mercoledì prossimo una serata di dibattiti

Mercoledì prossimo (22 giugno) Capannori ospiterà la sesta tappa del Tour Alzheimer Fest, dopo Grosseto, Empoli, Pistoia, Rosignano e Montevarchi.

Si tratta di un percorso territoriale di approfondimento sul tema della demenza e dell’Alzheimer che coinvolge cittadini, operatori del settore, volontari, amministratori pubblici e dirigenti delle istituzioni del settore sociosanitario.

Il tour è organizzato da Aima (Associazione italiana malattia Alzheimer) e Regione Toscana in collaborazione con Anci Toscana per creare occasioni di confronto, scambio di conoscenze, comunicazione e sensibilizzazione sul tema, con un’attenzione particolare a quelle che sono le esperienze del territorio.

L’iniziativa promossa in collaborazione con il Comune e l’azienda Usl Toscana Nord Ovest si svolgerà a partire dalle 20,30 nell’area verde sul retro del Municipio nell’ambito della rassegna … Ma la notte sì! e sarà introdotta da Manilo Matera, presidente Aima Firenze. Seguiranno i saluti del sindaco Luca Menesini e di Francesco Bellomo, direttore staff della direzione aziendale Asl Toscana Nord Ovest. Successivamente interverranno Michele Farina giornalista del Corriere della Sera e Marco Trabucchi, presidente dell’associazione italiana psicogeriatria. A prendere la parola saranno poi l’assessore alle politiche sociali della Regione Toscana Serena Spinelli e Marco Vista, direttore di Neurologia Lucca. L’incontro sarà condotto e moderato da Franco Antonio Salvoni, medico specialista in Geriatria.

Alle 21,30 è inoltre in programma la proiezione del film Ho sposato mia madre (Italia 2019) di Domenico Costanzo. A partire dalle 23 medici di famiglia ed esperti saranno a disposizione per rispondere alle domande del pubblico. Sarà presente il regista Domenico Costanzo.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.