Un nuovo fabbricato per l’area della sagra di Paganico

Approvato il progetto definitivo: vi saranno realizzati anche altri eventi con la collaborazione del Comune

L’amministrazione Menesini realizzerà un nuovo fabbricato per servizi nell’area di comunità dello spazio sagra di Paganico di proprietà comunale. I locali che attualmente ospitano la sagra della frazione si trovano attualmente in condizioni precarie, per cui il Comune intende completamente rinnovarli nello spirito dell’impatto zero realizzando un fabbricato che rispetti le direttive attuali riguardo il basso consumo energetico. Il progetto definitivo dell’intervento è stato approvato nei giorni scorsi dalla giunta.

“L’area di proprietà comunale che ospita l’ormai storica sagra di Paganico rappresenta un modello di aggregazione sociale anche per la promozione di un piatto della cucina ‘povera’ capannorese, con la sagra del taglierino conosciuta anche nei territori limitrofi-afferma l’assessore ai lavori pubblici, Davide Del Carlo -. Per questo riteniamo importante consentire il proseguo di questa sagra tradizionale realizzando un nuovo fabbricato che ospiti il bar, la vendita alimenti e la cassa ed anche nuovi e più adeguati servizi igienici per il pubblico. E’ poi nostra intenzione che quest’area, che riveste ormai carattere di prevalente interesse pubblico, sia ulteriormente sviluppata con l’organizzazione diretta o indiretta di altri eventi di socializzazione. Inoltre essendo adiacente ad una importante viabilità provinciale e vicina all’ingresso dell’autostrada, questo spazio potrà anche diventare un centro strategico di raccolta di cittadini e soccorritori in caso di emergenza, avendo servizi e spazi sufficienti per l’installazione di strutture temporanee di accoglienza della popolazione. Si tratta di un intervento certamente importante che rientra nel programma di valorizzazione di ciascuna frazione del territorio. Ringrazio il consigliere Ezio Riolo per la sua collaborazione nel portare avanti questo progetto”.

Il nuovo fabbricato, che per un costo di 350 mila euro sarà finanziato dall’Unione Europea con fondi Next Generation Eu, avrà pianta rettangolare e sarà ad un solo piano fuori terra. La struttura portante sarà un telaio in cemento armato che poggerà su una platea. Le pareti perimetrali saranno realizzate con elementi di tamponamento in laterizio e apposizione di un cappotto esterno per correggere tutti i ponti termici. Al suo interno ospiterà i locali necessari allo svolgimento della sagra: un bar, con una zona caffetteria, una zona per la vendita alimenti e la cassa e servizi igienici pubblici (distinti per uomini e donne e dotati ognuno di servizio per persone con disabilità). Gli infissi saranno color corten per omogeneizzare l’immobile al contesto in cui verrà inserito. Esternamente sarà posizionata una copertura a riparo degli addetti per il transito dalla zona cucina esistente al locale lavaggio all’interno del nuovo manufatto.

Si prevede anche la realizzazione di secondo lotto di lavori per la realizzazione degli spazi dedicati agli addetti al servizio: locali spogliatoio, lavaggio e magazzino.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.